Per contrastare la prima causa del fenomeno del randagismo, vale a dire l’abbandono dei cani, il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali ha avviato a partire dal 9 luglio una campagna di sensibilizzazione realizzata in collaborazione con il noto fotografo Oliviero Toscani.
L’immagine della campagna presenta un cane abbandonato che, rivolgendosi direttamente all’osservatore gli pone un quesito di coscienza: “Tu di che razza sei? Umana o disumana?”. Questo è il claim della campagna che rovescia provocatoriamente un interrogativo che generalmente l’uomo si pone quando parla di animali.
In considerazione del dato secondo il quale una famiglia italiana su due convive con un animale domestico, il target dell’iniziativa di comunicazione è rappresentato dalla popolazione generale e, in particolare, da chi riveste un ruolo di responsabilità nell’ambito familiare. 
Il tono utilizzato dalla campagna è confidenziale e diretto. 
Il Ministero, attraverso l’animale simbolo della campagna, oltre a porre il quesito principale, suggerisce diverse soluzioni per evitare l’abbandono.
Oltre agli aspetti di sensibilizzazione la campagna informa i cittadini sul fatto che l’abbandono dei cani costituisce un reato ed invita ad approfondire l’argomento alle pagine dell'area tematica dedicate al randagismo e all'abbandono.
La campagna sarà presente, a partire dal 9 luglio, sui principali organi di stampa per circa un mese e, a partire dal 21 sui principali circuiti delle reti stradali e autostradali. Sarà particolarmente intensa nelle regioni meridionali dove il fenomeno dell’abbandono risulta più diffuso.
Per quanto riguarda gli strumenti scelti nella strategia di comunicazione, l’affissione rappresenta un strumento "impattante", che comunica alla gente "in movimento", un supporto ideale per questa campagna. Spesso, infatti, i cani vengono abbandonati proprio in prossimità dei cigli delle strade, prima di andare in villeggiatura, quando i proprietari si trovano di fronte al problema di come gestire la vacanza insieme all’animale.
La campagna sarà visibile melle aree di servizio e di rifornimento carburante, sia negli ambiti urbani che extraurbani, sulle grandi vie di comunicazione e nelle autostrade.
I formati dei cartelloni pubblicitari saranno in prevalenza 6x3 metri e 4x3 metri. In tutto i poster saranno circa 1.600.
Per quanto riguarda la stampa saranno utilizzati, con formati diversificati (prevalentemente a "mezza pagina"), oltre ai principali quotidiani a diffusione nazionale, i free press e i quotidiani a diffusione locale, in particolare quelli distribuiti nelle regioni del centro sud. .
La campagna sarà particolarmente intensa nelle regioni meridionali, dove il fenomeno dell’abbandono risulta più diffuso.

Guarda lo spot della campagna


Data di pubblicazione: 16 ottobre 2008

Consulta le campagne di Cani, gatti e ...

Vai all'archivio completo delle campagne


Consulta l'area tematica: Cani, gatti e ...