Ricky Tognazzi

Premessa

L’influenza costituisce un rilevante problema di sanità pubblica a causa della sua ubiquità e contagiosità e per le possibili gravi complicanze in particolare per la salute delle persone anziane e di quelle già debilitate.

L’adozione di semplici accorgimenti personali (come lavarsi bene e spesso le mani, o starnutire coprendosi il naso e la bocca) riesce a ridurre notevolmente il rischio di contagio. Anche la vaccinazione, soprattutto per le categorie di persone a rischio, è fondamentale per evitare l’influenza.

Obiettivi

Aumentare nella popolazione generale la consapevolezza della possibilità di prevenzione l’influenza attraverso l’adozione di un comportamento responsabile.

In particolare la campagna avrà un duplice obiettivo:

  1. l’adozione da parte dell’individuo di misure non farmacologiche di igiene e protezione personale (coprire bocca e naso quando si starnutisce, smaltire correttamente i fazzoletti, lavarsi le mani).
  2. Favorire la vaccinazione come strumento di prevenzione nei confronti dell’influenza per il singolo e per la collettività. La vaccinazione antinfluenzale è oggetto di raccomandazioni annuali da parte del Ministero della Salute. Un’elevata copertura vaccinale, infatti, favorisce la riduzione della circolazione dei virus influenzali e, conseguentemente, minori occasioni di infezione.

Il concept

Per la campagna è stato scelto come testimonial  l’attore e regista Ricky Tognazzi, che sarà ‘affiancato’ niente di meno che dal principe della risata per eccellenza, il principe Antonio De Curtiis in arte Totò.

Sarà infatti vedendo alla TV una vecchia scenetta del maestro napoletano in coppia con un altro mito del cinema, Aldo Fabrizi, che il nostro testimonial troverà il pretesto per parlare di prevenzione.

L’illustre citazione è ripresa dal celebre film "Totò, Fabrizi e i giovani d’oggi"  del 1952, nella quale Totò, dopo essersi lamentato dell’arrivo del freddo, starnutiva fragorosamente in faccia al collega. Un divertito Ricky Tognazzi ci illustra quindi come è possibile preservarsi dal contagio con pochi gesti e ricorrendo alla vaccinazione. Senza eccedere nell’allarmismo e con un linguaggio semplice e didascalico l’attore e regista ci riporta da un ambito comico alla serietà di una riflessione fornendoci il consiglio di lavare spesso le mani, gettare i fazzoletti dopo l’uso e starnutire nell’incavo del braccio per evitare il proliferare dei batteri.

Strumenti e Pianificazione Mezzi

Data l’ampiezza del target  il Ministero ha previsto la diffusione di uno spot televisivo 30’’, di un radio comunicato, di una stampa e di un banner internet.

Oltre che sulle reti Rai, negli spazi messi a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, lo spot verrà trasmesso dalle reti nazionali  Canale 5 e Rete 4, e dalle emittenti locali più diffuse nelle macro-aree di Nord e Sud (rispettivamente Telelombardia e Telenorba).

L’annuncio stampa sarà pubblicato su 3 quotidiani (Repubblica, Gazzetta dello sport e Leggo),  su un settimanale (Sorrisi e canzoni Tv)  e su un mensile (Focus).

Lo spot radio avrà una durata di 30’’ e verrà trasmesso dalle prime 2 radio nazionali (RTL, Deejay) e da Radio 24 (target over 60).

Consulta il sito interattivo sulla prevenzione dell'influenza www.campagnainfluenza.it.

Il contenuto dei messaggi e il tono della comunicazione

Pochi gesti + la vaccinazione. E’ la somma che fa il totale! E’ lo slogan dello spot  preso in prestito da una celebre  frase di Totò dal film "Totò Fabrizi e i giovani d’oggi".

Il contenuto dei messaggi di comunicazione della campagna ruota intorno a poche parole chiave: Prevenzione, semplicità di alcuni gesti quotidiani, vaccinazione, responsabilità; è proprio la call to action ad attuare alcuni dei comportamenti a tutela della propria salute la chiave di tutta la campagna.

Il tono della comunicazione è leggero ma diretto. I messaggi evitano volutamente i toni drammatici e presentano subito allo spettatore la semplice soluzione del problema.

 

 

Timing

Su quasi tutti i mezzi, la campagna partirà a far data dal 15 dicembre e proseguirà fino a metà gennaio.


Video, audio e foto correlati


Data di pubblicazione: 23 dicembre 2013