immagine tratta da una sequenza dello spot

La comunità scientifica internazionale riconosce in modo unanime che i vaccini sono uno degli strumenti di salute pubblica più sicuri ed efficaci di tutti i tempi. Tale pratica di prevenzione primaria delle malattie infettive comporta benefici non solo per effetto diretto sui soggetti vaccinati, ma anche in modo indiretto, inducendo protezione ai soggetti non vaccinati (c.d. herd immunity).

Il Decreto Legge 73/2017 - Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, convertito in Legge il 27 luglio 2017, reintroduce nel nostro Paese l’obbligo vaccinale ai fini dell’iscrizione scolastica, venuto meno nel 1999. Si tratta di un provvedimento resosi necessario a fronte del calo drammatico delle coperture per le principali profilassi, tutte ormai al di sotto della soglia del 95% raccomandata dall’Organizzazione mondiale della sanità. Per invitare i genitori ad approfondire in tempo utile le nuove disposizioni relative all’obbligo vaccinale per l’iscrizione dei figli a scuola, il Ministero della salute ha avviato una campagna di informazione sul tema.    

Obiettivi di comunicazione

La campagna informa sull’esistenza della nuova normativa, delle scadenze, degli obblighi previsti e delle disposizioni transitorie previste per l’anno scolastico 2017/2018.

Target

La campagna è rivolta soprattutto ai genitori quali responsabili materiali della vaccinazione in età pediatrica per i propri figli.  

Strumenti e mezzi

La campagna utilizza come strumenti e mezzi idonei per raggiungere il target di riferimento:

  • Spot televisivi e radiofonici - Sono stati realizzati spot radiofonici multisoggetti e uno spot televisivo della durata di 30”. In considerazione della complessità e della pluralità delle informazioni contenute dalla normativa, gli spot hanno un contenuto informativo ed esortano necessariamente ad approfondire la materia sul sito del Ministero, attraverso il numero di pubblica utilità 1500 e nel testo di legge. Sono stati diffusi sulle principali emittenti nazionali, sia commerciali (dal 18 agosto al 1 settembre su RTL 102,5) che pubbliche, sugli spazi gratuiti delle emittenti Radio RAI (1-15 settembre) riservati alle pubbliche amministrazioni dal Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
  • Informazione on line - Sono stati realizzati su www.salute.gov.it speciali di approfondimento sul calendario vaccinale, le scadenze e i documenti da presentare a scuola
  • Attività sui principali social  - Post su Facebook e Twitter
  • Numero di pubblica utilità 1500 - gratuito e nazionale al quale rispondono medici ed esperti del Ministero della Salute e dell'Istituto Superiore di Sanità
  • Infografiche - Sono state realizzate in collaborazione con Federfarma due infografiche, una sull’importanza della vaccinazione (I vaccini, la miglior difesa per il nostro futuro. E' in vigore il nuovo decreto vaccini) e l’altra sulle vaccinazioni obbligatorie (E' in vigore il nuovo decreto vaccini per l'anno scolastico 2017/2018. Facciamo chiarezza), con informazioni pratiche per l’iscrizione a scuola, affisse in 18.000 farmacie aderenti all’iniziativa dislocate su tutto il territorio nazionale.

Timing

In considerazione della necessità di diffondere la campagna vaccini in tempo utile per consentire di provvedere agli obblighi di legge tempestivamente per l’avvio delle attività scolastiche e del fatto che ogni Regione decide in autonomia la data del primo giorno di scuola (calendario articolato dal 2 settembre al 15 settembre), gli spot sono stati programmati da metà agosto a tutto settembre.

Consulta:


Data di pubblicazione: 5 settembre 2017

Consulta le campagne di Vaccinazioni

Vai all'archivio completo delle campagne


Consulta l'area tematica: Vaccinazioni