Il NAS di Torino, nell’ambito delle attività di contrasto alle truffe in campo alimentare, ha denunciato per frode in commercio la titolare romena di una ditta di importazione avente sede nel capoluogo piemontese. La denuncia è giunta a conclusione di una serie di accertamenti tra i quali le analisi condotte dal laboratorio della locale Agenzia delle dogane e dei monopoli su un determinato lotto di una vodka prodotta in Romania, campionata dai militari del NAS che hanno evidenziato una concentrazione alcolimetrica inferiore a quella dichiarata in etichetta e prevista dalla normativa comunitaria di riferimento pari a 37,5%.  Al termine dei controlli sono state sequestrate quasi 400 bottiglie di vodka e disposto da parte dell’Autorità amministrativa il richiamo dal mercato della bevanda in attesa di ulteriori esami analitici.

I Carabinieri del NAS di Salerno, nel corso di un’ispezione igienico-sanitaria eseguita presso il day hospital dell’Unità Operativa complessa di pediatria medica di un Ospedale della città, hanno accertato la mancanza dei requisiti minimi strutturali ed organizzativi previsti dalla normativa vigente. I militari hanno segnalato la situazione al competente ufficio del Servizio Sanitario Regionale affinché provveda all’adozione dei provvedimenti necessari a ripristinare le condizioni di legge a garanzia della sicurezza dei piccoli pazienti.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 3 maggio 2018, ultimo aggiornamento 3 maggio 2018