Carabinieri NAS

I Carabinieri del NAS di Firenze, nell’ambito di un’attività investigativa finalizzata al contrasto dell’illecita commercializzazione di dispositivi medici, hanno individuato un sodalizio criminoso composto da tre persone che, a vario titolo, hanno procacciato, ricevuto e posto in commercio un dispositivo medico contraffatto.
Si tratta in particolare di striscette per la rilevazione dei valori di glicemia, contraffatti da parte di soggetti allo stato ancora ignoti, recanti fraudolentemente in etichetta la denominazione di un noto marchio, che gli indagati avrebbero contribuito ad introdurre sul mercato italiano.
I militari hanno accertato che i titolari di due ditte di Roma ed un agente di commercio avevano venduto a farmacie e aziende operanti nel settore dei prodotti farmaceutici quasi 5 mila confezioni del dispositivo contraffatto, denunciandoli alla locale Autorità Giudiziaria per concorso nei reati di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione. Nel corso delle indagini è emersa, altresì, la responsabilità di un agente di commercio che, senza averne titolo, esercitava abusivamente la professione di farmacista, cedendo medicinali che potevano essere venduti esclusivamente in farmacia previa ricetta medica. 


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 26 aprile 2018, ultimo aggiornamento 26 aprile 2018