Il NAS di Catania, nel corso di una perquisizione locale eseguita su decreto emesso dalla locale Autorità Giudiziaria nei confronti di un panificio, ha sorpreso il titolare dell’attività commerciale mentre era intento a preparare del pane utilizzando per combustione del forno rifiuti speciali (scarti legnosi trattati con vernici e con la presenza di materiale metallico) comportanti grave rischio di contaminazione degli alimenti e nocumento per la salute dei consumatori.

I Carabinieri hanno proceduto pertanto al sequestro di 150 kg di scarti impropriamente utilizzati per la combustione, di 60 kg di pane già cotto, nonché  di 180 kg di farina infestata da blatte ed escrementi di roditori. Stante la gravità delle violazioni riscontrate, il personale medico-igienista dell’ASP Catania, intervenuto sul posto, ha disposta la chiusura immediata del panificio, dal valore di mercato di circa 150.000 €.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 18 aprile 2018, ultimo aggiornamento 18 aprile 2018