Il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute ha avviato in tutta Italia una serie di controlli al settore del commercio delle sigarette elettroniche.

In tale ambito i Carabinieri del NAS di Genova, nel corso di un’ispezione presso un rivenditore di La Spezia, hanno proceduto al sequestro amministrativo di 70 flaconi da 50 ml ciascuno di liquido aromatizzato per la ricarica delle sigarette elettroniche, per un valore di circa 4 mila euro, in quanto l’etichetta non riportava tutte le indicazioni prescritte dalla normativa vigente. Il titolare della rivendita è stato segnalato all’Autorità sanitaria e sanzionato per 2 mila euro.

Anche a Taranto, i Carabinieri del locale NAS hanno effettuato un sequestro amministrativo di 13 dispositivi elettronici e oltre 140 flaconi di liquido aromatizzato di ricarica, poiché le relative etichette non riportavano le indicazioni obbligatorie in lingua italiana.

I NAS rammentano che la produzione, presentazione e vendita di sigarette elettroniche e liquidi di ricarica sono disciplinati dal D.Lvo 12 gennaio 2016, n. 6 e che, in base allo stesso e alle integrative disposizioni del Codice del Consumo, devono rispettare determinati standard di qualità e sicurezza. Si rammenta, altresì, che analogamente ai tabacchi, la vendita di tali prodotti è vietata ai minori di anni 18.


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 12 dicembre 2017, ultimo aggiornamento 12 dicembre 2017