carabiniere NAS in un laboratorio d'analisi

I Carabinieri del NAS di Catania, nell’ambito dei controlli finalizzati al contenimento della spesa sanitaria, hanno avviato indagini sull’attività diagnostica eseguita dai laboratori d’analisi operanti nella provincia etnea ed hanno scoperto che alcuni di questi avevano effettuato esami emocromocitometrici in difetto della preventiva autorizzazione rilasciata dall’Azienda Sanitaria Provinciale. I militari, inoltre,  attraverso un attento esame documentale, hanno accertato che l’attività emo-diagnostica abusiva veniva fatta rientrare nelle prestazioni eseguite in regime di convenzione con il Servizio Sanitario Regionale al fine di percepirne l’indebito rimborso. Dal 2012 al 2014 il danno economico per il SSR è stato stimato in circa 5 mila euro che le competenti autorità sanitarie intendono recuperare avviando specifiche procedure esecutive.

I titolari dei centri analisi e laboratori sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per truffa continuata in danno del SSR

Data di pubblicazione: 9 ottobre 2017, ultimo aggiornamento 9 ottobre 2017

Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube