un carabiniere del nas durante un controllo

Il N.A.S. di Salerno, collaborato dal personale dell'ASL locale, nel corso di un ispezione all'interno di uno stabilimento sito nella provincia di Salerno, ha sequestrato 5 tonnellate di materie prime impiegate nella produzione di mangimi quali mais, orzo, fave e bietola, privi di documentazione attestante la tracciabilità. Al termine dell'ispezione si è proceduto anche alla chiusura dell'intero stabilimento, avente una superficie di 1000 mq, per gravi carenze igienico sanitarie e strutturali. Il valore dei provvedimenti adottati ammonta a circa 1 milione di euro


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 7 giugno 2019, ultimo aggiornamento 7 giugno 2019