Un Carabiniere del NAS mostra alcuni dei farmaci sequestrati

Il NAS di Napoli, nell’ambito di una serie di servizi finalizzati al controllo della documentazione medica per la pratica sportiva “non agonistica”, ha effettuato degli accertamenti presso alcune strutture sportive campane.

Nel corso delle attività ispettive, i militari hanno rilevato le seguenti violazioni riguardanti tre centri sportivi:

  • l’attivazione di un ambulatorio di fisioterapia, di due piscine, e di una palestra senza la prescritta autorizzazione/scia;
  • l’omesso monitoraggio circa la presenza della “legionella”, nonché la  mancanza di documentazione attestante le operazioni di ordinaria e straordinaria manutenzione per il contrasto del citato agente biologico.
  • la mancanza del certificato prevenzione incendi.

I Carabinieri, inoltre, hanno segnalato ai rispettivi Ordini cinque medici che rilasciavano certificati per effettuare attività sportiva “non agonistica” nonostante fossero privi della prevista qualifica di certificatori.
Per le violazioni di cui sopra, due persone sono state segnalate all’Autorità Giudiziaria.

Anche il NAS di Palermo ha effettuato degli accertamenti presso una palestra. Al termine del controllo, i Carabinieri siciliani hanno proceduto al sequestro amministrativo di quasi trecento confezioni di integratori alimentari, in quanto vendute in assenza del previsto titolo autorizzativo.
Il valore della merce oggetto del provvedimento è di 4.000 euro, mentre il responsabile legale della struttura, oltre ad essere sanzionato per un importo di 5.000 euro, è stato anche segnalato alla competente autorità amministrativa.

Il NAS di Latina, infine, coadiuvato dai colleghi dell’Arma territoriale, ha eseguito un decreto di perquisizione locale emesso dall’Autorità Giudiziaria. L’accertamento rientra nell’ambito di un’indagine relativa all’esercizio abusivo della professione di farmacista, commessa mediante la vendita di farmaci online.
Nel corso delle operazioni di ricerca, i militari hanno rinvenuto e posto sotto sequestro 80 compresse di medicinali per la terapia della disfunzione erettile, tutte provenienti dall’estero e prive dell’autorizzazione all’immissione in commercio da parte dell’AIFA.

 

 

 

 

 


Vai all'archivio completo delle NASnotizie

Guarda tutti i video dei NAS su Youtube

Data di pubblicazione: 31 gennaio 2019, ultimo aggiornamento 31 gennaio 2019