immagine di un'aula con insegnante e alunni

Il Comitato paritetico per la “Tutela del diritto alla salute, allo studio e all’inclusione” è stato istituito il 27 maggio 2019 dal Segretario Generale del Ministero della salute, Dr Ruocco e dal capo Dipartimento del MIUR, Dr.ssa Carmela Palumbo.

Previsto dal Protocollo di Intesa, tra il ministero della Salute e il ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, al Comitato sono stati affidati compiti di programmazione, indirizzo, coordinamento, monitoraggio e valutazione delle attività ed iniziative assunte nell’ambito delle aree previste dall’Intesa:

  • promozione di sani stili di vita e contrasto ai principali fattori di rischio delle malattie croniche non trasmissibili e promozione della salute orale
  • contrasto alla malnutrizione in tutte le sue forme e ai disturbi dell'alimentazione e della nutrizione
  • prevenzione delle dipendenze da sostanze d'abuso illegali, delle dipendenze da farmaci (compreso il doping) e delle dipendenze comportamentali
  • prevenzione delle malattie trasmissibili e dell'antibiotico-resistenza e promozione delle vaccinazioni
  • promozione del benessere psico-fisico anche attraverso interventi sulle tematiche dell'affettività e dell'educazione globale alle relazioni.
  • promozione e sostegno di iniziative volte a favorire l'individuazione precoce, la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita e l'inclusione scolastica di bambini, alunni e studenti con disabilità e con disturbi del neurosviluppo (in particolare: disturbi della comunicazione del linguaggio, ADHD e disturbi dello spettro autistico) e con disturbi specifici dell'apprendimento, anche secondo programmi mirati ed individuali e promuovendo iniziative condivise di sensibilizzazione e di informazione alle famiglie, con il coinvolgimento delle associazioni delle persone con disabilità.

L’Intesa ha l’obiettivo di rafforzare la collaborazione istituzionale per garantire interventi mirati sulla promozione della salute, di sani stili di vita e del benessere psico-fisico degli studenti.

L’ approccio olistico sugli interventi che i due Dicasteri si propongono di effettuare, per l’empowerment delle nuove generazioni, darà particolare considerazione alle loro relazioni affettive, al contrasto di stili di vita dannosi, alle dipendenze patologiche, ai principali fattori di rischio delle patologie croniche trasmissibili e non trasmissibili, con attenzione alla malnutrizione e ai disturbi della nutrizione e dell’alimentazione nonché promozione della salute orale.

 

Per approfondire

Consulta la pagina dedicata al Comitato paritetico per tutela del diritto alla salute, allo studio e all’inclusione

Data di pubblicazione: 4 giugno 2019, ultimo aggiornamento 4 giugno 2019

Documentazione

Opuscoli e Poster