Alle 18.30 la fontana dei Quattro fiumi a Piazza Navona si è tinta di blu e arancione, i colori ufficiali della Giornata mondiale contro il cancro, che si celebra il 4 febbraio di ogni anno. L’evento si è svolto in collaborazione con l'IFO - Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, l'Istituto San Gallicano e con il supporto tecnico di Acea. Per la prima volta anche il ministero della Salute si è unito così alla rete di sensibilizzazione mondiale per la quale sono stati illuminati luoghi simbolo di numerosi Paesi per affermare che "insieme e con l’impegno di ognuno riusciremo a sconfiggere il cancro!".

Insieme con i cittadini e tutti i rappresentanti delle associazioni impegnate nella lotta contro il cancro hanno partecipato alla cerimonia il sottosegretario alla Salute Armando Bartolazzi, il direttore generale dell’IFO Francesco Ripa di Meana e i direttori scientifici dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, dell'Istituto Dermatologico San Gallicano, Gennaro Ciliberto e Aldo Morrone.

Consulta la pagina sull'evento per saperne di più.

La Giornata del World Cancer Day

Promossa dall'Unione internazionale contro il cancro (Uicc) e sostenuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. La Giornata del World Cancer Day rappresenta un importante richiamo a riflettere su cosa ognuno può fare per combattere il cancro, dalle istituzioni agli esperti, dai pazienti ai cittadini, tutti fin dalla giovane età. È un invito a chiedersi come dobbiamo e possiamo sostenere la ricerca, come aiutare ed essere di aiuto a chi sta lottando, come informarsi in modo corretto e adottare stili di vita raccomandati.
Il claim della campagna triennale che ha inizio quest’anno è "I Am and I Will"- “Io sono e Io farò”, un invito forte all’azione e all’impegno personale, associazionistico e istituzionale.

I numeri del cancro

L'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro stima che un uomo su cinque e una donna su sei in tutto il mondo svilupperà il cancro nel corso della propria vita, con una mortalità di un caso su otto per gli uomini e di una caso su 11 nelle donne. Ciò equivale a circa 9,6 milioni di persone morte di cancro nel 2018.

Il costo economico totale del cancro è di 1,10 trilioni di dollari.

In Italia nel 2018, sono stati diagnosticati circa oltre 373 mila nuovi casi di tumore maligno.

Evitare di ammalarsi dipende anche da noi. Fondamentale per prevenire molti tipi di tumore è adottare stili di vita più salutari. Circa un terzo delle morti per cancro sono infatti dovute a cinque fattori di rischio, comportamentali e alimentari:

  • consumo di tabacco,
  • assunzione di bevande alcooliche,
  • alto indice di massa corporea,
  • ridotto consumo di frutta e verdura,
  • scarsa attività fisica.

Oggi la medicina permette inoltre di identificare molti tumori in una fase precoce, aumentando le possibilità di successo dei trattamenti. Per questo è fondamentale aderire ai programmi gratuiti di screening dei principali tipi di tumore, offerti dal Servizio sanitario nazionale.

Guarda le Foto dell'evento

Data di pubblicazione: 4 febbraio 2019, ultimo aggiornamento 4 febbraio 2019