Risk assessment and communication in the food chain: EFSA and the European National Authorities. Models of collaboration

Il 10 dicembre 2018 presso l'Auditorium "Biagio D'Alba" del ministero della Salute si è svolta la giornata di lavoro dal titolo Risk assessment and communication in the food chain: EFSA and the European National Authorities. Models of collaboration (La valutazione e la comunicazione del rischio nella catena alimentare: l'EFSA e le Autorità nazionali europee. Modelli di collaborazione).

Obiettivo del workshop è stato quello di divulgare, aggiornare e sensibilizzare gli aspetti della conoscenza in materia di valutazione e comunicazione del rischio. 

L'incontro riveste un particolare rilievo, in quanto si inscrive nella strategia del ministero della Salute volta ad una sempre più forte e competente partecipazione ai processi in corso in sede comunitaria in materia di sicurezza alimentare, che hanno il loro fulcro nelle attività di EFSA, e a rafforzare lo scambio di conoscenze, le interazioni e la collaborazione con le altre Autorità europee operanti in materia di valutazione e comunicazione del rischio nel settore alimentare.

La sicurezza alimentare, nelle sue diverse fasi di valutazione, gestione e comunicazione, rappresenta un tema di assoluta rilevanza per un Paese che vanta una grande tradizione alimentare e al contempo prestigiose strutture di ricerca nel settore alimentare e uno dei sistemi di controllo più strutturati ed efficaci nell'ambito dell'Unione. 

I relatori ospiti (provenienti da Austria, Francia, Germania, Spagna e Ungheria) ci hanno affiancato e illustrato, con approfondite presentazioni, il ruolo delle loro organizzazioni nazionali, l'approccio alla materia e la collaborazione scientifica dell'Autorità europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA), nonché illustrato casi studio su tematiche di particolare interesse per le loro Autorità nazionali.

Particolarmente utile è risultata la partecipazione all'evento di qualificati rappresentanti di Efsa, che hanno illustrato le strategie a breve e medio termine dell'Autorità europea, anche alla luce del processo di revisione del Regolamento 178/2002 in corso presso il Consiglio e il Parlamento europeo. Gli interventi hanno fornito interessanti spunti per il dibattito con il pubblico presente.

Hanno inoltre preso parte al workshop 150 operatori del settore, appartenenti ai ministeri della Salute, dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, dell'Istruzione, dell'università e della ricerca, agli Istituti di ricerca, alle Regioni e Province autonome e Aziende sanitarie locali.

L'interesse e la soddisfazione manifestati dall'attento uditorio hanno confermato la bontà dell'iniziativa, che auspicabilmente potrà costituire il primo di una serie di appuntamenti annuali, estesi anche alle rappresentanze di altri stati membri, che siano l'occasione per un costruttivo confronto in un processo condiviso di crescita a beneficio e a garanzia della salute di tutti i cittadini dell'Unione.

Interventi dei relatori

Data di pubblicazione: 25 gennaio 2019, ultimo aggiornamento 25 gennaio 2019