immagine tratta dal programma dell'evento

Il Ministero della salute partecipa alla 119° edizione di Fieracavalli Verona. Da giovedì 26 a domenica 29 ottobre i medici veterinari della Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari saranno anche quest’anno a disposizione del pubblico presso lo stand nel padiglione 1 per fornire elementi e informazioni utili ad una corretta relazione con il cavallo.

La presenza del Ministero alla tradizionale manifestazione veronese sarà, come ogni anno, anche l’occasione per approfondire alcuni temi centrali relativi al settore degli equidi. Venerdì 27 ottobre, presso la Sala Vivaldi, è in programma il convegno “Dal cavallo atleta al cavallo terapeuta” organizzato dal Ministero della salute, Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari, in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle venezie e il Centro di referenza per gli Interventi Assistiti con gli Animali.

Partendo da alcune riflessioni sul cavallo utilizzato nelle competizioni sportive, il convegno offrirà anche la possibilità di ascoltare esperienze e valutazioni relative al cavallo co-terapeuta, frutto dell’attività pluriennale di esperti del settore. Apriranno i lavori Silvio Borrello, Direttore generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della salute, Daniele Bernardini, Direttore generale dell’IZSVe e il Generale dell’arma dei Carabinieri, Claudio Vincelli, Comandante della Divisione Unità Specializzate.

Il convegno sarà anche l’occasione per presentare “DigItal Pet”, la nuova piattaforma informatica nazionale messa a punto dal Centro di Referenza Nazionale per gli IAA, in collaborazione con il Ministero della Salute, che raccoglierà l'elenco delle strutture che erogano terapie con gli animali, le figure professionali coinvolte, gli animali e i progetti legati questo ambito. La piattaforma è al momento in fase di test in alcune regioni italiane che stanno procedendo al caricamento dei dati.

Anche quest’anno, nei giorni della manifestazione, il personale del Ministero organizzerà una serie di incontri didattici nel corso delle mattinate rivolti ai bambini delle scuole elementari e medie per promuovere un approccio rispettoso ed informato al cavallo. Si parlerà delle caratteristiche etologiche e fisiologiche dell’animale attraverso supporti visivi e utilizzando un linguaggio semplice. Le lezioni, della durata di ciraca 20 minuti, consentiranno agli studenti di avvicinarsi in sicurezza ad un pony per una prima presa di confidenza e di auscultare il battito cardiaco dell’animale mediante un dispositivo wireless che amplifica i suoni cardiaci e li trasforma in un grafico visualizzabile su smartphone.

Consulta:

Data di pubblicazione: 18 ottobre 2017, ultimo aggiornamento 18 ottobre 2017

Consulta le notizie di Sanità  animale

Vai all'archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Sanità  animale