apre file pdf

Settimo numero del bollettino settimanale (periodo 1-7 maggio 2017) nato per monitorare e descrivere in modo tempestivo l’epidemia di morbillo in corso nel nostro Paese da gennaio 2017, a cura di Ministero della Salute e Istituto superiore della sanità (ISS).
Il bollettino presentato sotto forma di infografica fornisce una panoramica sulla distribuzione dei casi segnalati al Sistema di Sorveglianza Integrata Morbillo e Rosolia, per Regione, per fascia di età e stato vaccinale. 

I dati delle ultime settimane sembrano evidenziare un trend decrescente dell'epidemia di morbillo.
Tuttavia, a causa di alcune problematiche correlate al sistema di sorveglianza, non è possibile una corretta valutazione epidemiologica dell'andamento della malattie in tempo reale. Infatti, i casi che si aggiungono ogni settimana al totale (ad esempio i 300 nuovi casi nell'ultimo bollettino) non sono solo i casi effettivamente insorti ma anche i casi che, per diversi fattori, sono stati inseriti in ritardo, nell'ultima settimana, ma che si riferiscono a persone che hanno manifestato i sintomi nelle settimane precedenti.
Continua a destare preoccupazione il crescente numero di operatori sanitari tra i casi di morbillo: dall'inizio dell'anno si sono ammalati, infatti, 188 operatori sanitari.

Questi i dati principali riportati nell’infografica n.7 (periodo 1-7 maggio):

  • 2.224 casi dall'inizio dell'anno
  • 89% non vaccinati
  • 7% vaccinati con 1 sola dose
  • 34% almeno una complicanza
  • 39% ricoverati
  • 15% in pronto soccorso
  • 188 casi tra operatori sanitari
  • Età mediana 27 anni

Consulta Infografica n. 7 del 9 maggio 2017

Vai alla pagina dell'ISS.

Data di pubblicazione: 12 maggio 2017, ultimo aggiornamento 12 maggio 2017

Documentazione

Opuscoli e Poster