Il Consiglio dei Ministri di oggi ha varato un Disegno di legge proposto dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che rivede, integra e innova molte proposte normative rimaste ferme in Parlamento. Il Ministro ha illustrato il provvedimento nella Conferenza stampa al termine della riunione.

Ecco i principali punti del Ddl Lorenzin:

  • divieto di fumo nelle scuole anche all'aperto: sarà esteso ai cortili e alle altre aree all'aperto di pertinenza degli edifici scolastici
  • parto indolore per tutte le donne: il Ddl inserisce nei Livelli essenziali di assistenza la possbilità di ricorrere all'epidurale
  • sigarette elettroniche: vengono stabiliti i criteri di etichettatura che obbligano fabbricanti o importatori a indicare con caratteri chiari e leggibili la composizione dei liquidi e la concentrazione di nicotina, le informazioni relative alla composizione qualitativa e quantitativa di tutte le sostanze contenute e i sintomi e gli effetti sulla salute. I proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie previste per le violazioni vengono successivamente riassegnate per il potenziamento dell’attività di monitoraggio sugli effetti derivanti dall’uso di sigarette elettroniche e la realizzazione di attività informative finalizzate alla prevenzione del rischio di induzione al tabagismo
  • riforma della sperimentazione clinica: per rendere l'Italia più competitiva a livello internazionale nel campo della ricerca biomedica, il Ddl contiene una Legge delega per la revisione e razionalizzazione delle norme che si sono stratificate nel tempo
  • lotta all'abusivismo medico: è previsto un inasprimento delle pene e il sequestro dei beni utilizzati nell'attività illecita. "Solo tra gli odontoiatri ci sono 15mila abusivi", ha ricordato il ministro Lorenzin
  • tutela dei pazienti più fragili: previsto un inasprimento delle pene per i maltrattamenti di pazienti ricoverati in strutture sanitarie o presso strutture sociosanitarie residenziali e semiresidenziali. Una misura introdotta a seguito dei controlli effettuati dai Carabinieri dei Nas nella strutture per anziani e disabili
  • sicurezza alimentare e veterinaria: le norme vogliono rendere più sicuri e trasparenti i processi produttivi italiani, con un sistema di registrazione dei prodotti che li renda ancor più competitivi sui mercati internazionali. In materia di veterinaria, è prevista una delega al governo per la messa a norma di alcune ordinanze emanate negli ultimi anni. Si da' cornice normativa a tutela dei cani, al randagismo e alla tutela delle vittime. Ci sarà anche un nuovo regolamento per la polizia veterinaria
  • disciplina degli ordini: poste le basi per la trasformazione degli attuali Ordini delle professioni sanitarie e per la costituzione di nuovi ordini in relazione alle nuove professioni sanitarie. Il Ministero della salute esercita l’alta vigilanza su tutte le professioni sanitarie.  La professione di psicologo è ricompresa tra le professioni sanitarie

 

Guarda il video integrale della Conferenza stampa dal sito del Governo

Guarda il video dell'intervento del Ministro Lorenzin durante la Conferenza stampa

Leggi il comunicato stampa di Palazzo Chigi

Data di pubblicazione: 26 luglio 2013, ultimo aggiornamento 26 luglio 2013

Documentazione

Opuscoli e Poster