coronavirus

Con 38 casi confermati in laboratorio di nuovo coronavirus (nCoV) al 14 maggio, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) pur consigliando alle autorità sanitarie la massima attenzione non ha rilevato una situazione di particolare allarme e non consiglia misure di restrizione ai viaggi internazionali.

Nel nostro Paese non è stato ad oggi segnalato nessun caso sospetto ed è già attiva una rete di sorveglianza delle gravi infezioni respiratorie acute (SARI) e delle sindromi da distress respiratorio acuto (ARDS), che coinvolge gli uffici periferici del Ministero e le strutture regionali.

Inoltre, è presente una Rete nazionale per la gestione della Sindrome da insufficienza respiratoria acuta grave da polmoniti, con eventuale utilizzo della terapia ECMO.

La situazione è costantemente monitorata dal Ministero della salute, che è in continuo contatto con l’OMS e l’ECDC e pubblica tempestivamente ogni nuovo aggiornamento sul suo Portale.

Anche se questo nuovo coronavirus è geneticamente correlato al coronavirus della SARS, i due virus sono diversi.
Sulla base delle informazioni attuali, infatti, sembra che il nuovo coronavirus, a differenza del virus della SARS, non si possa trasmettere facilmente tra le persone.

Il Ministero ha pubblicato il 16 maggio 2013 una circolare sui criteri e le modalità di segnalazione dei casi di infezione da nCoV, condivisi con l’Istituto superiore di sanità.

Leggi le domande e risposte sul nuovo coronavirus.

Consulta gli avvisi nella sezione eventi epidemici all’estero.

Data di pubblicazione: 16 maggio 2013, ultimo aggiornamento 16 maggio 2013

Documentazione

Opuscoli e Poster