Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Ricerca sanitaria

Elenco dei progetti vincitori del Bando Giovani ricercatori 2007 e 2008, approvati dal Comitato di valutazione e dalla Commissione della ricerca sanitaria.

Il Ministero nel 2007 ha ritenuto idonei 40 progetti. In base alle risorse disponibili, come previsto dal Bando, sono stati finanziati i primi 26 progetti per un importo complessivo di circa 15 milioni di euro.

Con il Bando per giovani ricercatori per l'anno 2008 il Ministero ha messo a disposizione circa 28.827 milioni di euro. 

  • Progetti finanziati 2007

  • Progetti finanziati 2008

Il Ministero  della salute pubblica l’elenco dei progetti vincitori del Bando Giovani ricercatori 2007. Il Ministero ha ritenuto idonei 40 progetti. In base alle risorse disponibili, come previsto dal Bando, sono stati finanziati i primi 26 progetti per un importo complessivo di circa 15 milioni di euro.


I progetti ammessi al finanziamento riguardano le tre aree tematiche di interesse previsto dal bando, con una quota preponderante di ricerche di carattere innovativo traslazionale. In dettaglio: per la ricerca Innovativa, intesa alla acquisizione di nuove conoscenze ed a favorire lo sviluppo, anche in fase precoce, di innovazioni potenzialmente trasferibili nella pratica dei servizi sanitari sono stati finanziati 21 progetti: per la ricerca valutativa, finalizzata a fornire conoscenze e strumenti per il governo clinico e l’ottimizzazione della dimensione organizzativa dei servizi, 1 progetto; per la ricerca sulle problematiche socio-sanitarie emergenti finalizzata a produrre nuove conoscenze e fornire soluzioni appropriate per il Servizio sanitario nazionale: 4 progetti

La valutazione dei progetti è stata effettuata dal Comitato di valutazione composto da esperti, di età inferiore a 40 anni, di nazionalità italiana e straniera che operano presso Istituzioni ed Enti di ricerca non italiani, riconosciuti di livello scientifico eccellente. Il Comitato, nominato dal Ministro della Salute per quanto previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 luglio 2007 e presieduto dalla dott.ssa Monica Buzzai, ha esaminato ben 1250 progetti prima di stilare la graduatoria dei 40 idonei.

Il bando per i giovani ricercatori è stato previsto dalla Legge Finanziaria 2007 all'articolo 1, comma 814, che ha destinato per l’anno 2007 una quota non inferiore al 5% delle risorse destinate alla Ricerca Sanitaria del Ministero, pari a 15 milioni di euro. Con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 luglio 2007, sono state stabilite la previsione delle risorse, le tipologie di ricerca, le modalità di esecuzione, dei destinatari e i requisiti di ammissione, il Comitato di Valutazione, nonché le spese di funzionamento.

All’atto della chiusura del bando, fissata per il 15 gennaio 2008, erano stati presentati ai destinatari istituzionali (Regioni, IRCCS, IZS, Istituto Superiore di Sanità, ISPESL, Age.nas) 1.500 progetti di ricerca nelle tre aree. La selezione, effettuata dai destinatari istituzionali, ha ridotto a 1.250 il numero dei progetti da valutare da parte del Comitato. Dopo aver fissato i criteri di selezione e ripartito i progetti per aree di interesse, il Comitato ha effettuato la valutazione, anche con il contributo di referee esterni. Il Comitato di Valutazione ha, infine, predisposto una lista di 40 progetti finalisti, di cui 26 finanziabili, fino ad esaurimento dei fondi assegnati, da presentare alla Commissione Nazionale per la Ricerca Sanitaria per il parere di competenza, secondo quanto previsto al punto 7.2 del bando, che ha approvato la graduatoria del Comitato.



Il Bando per giovani ricercatori per l'anno 2008 ha messo a disposizione circa 28,827 milioni di euro. 

Hanno potuto accedere al finanziamento tutti i ricercatori under 40 alla data di scadenza del bando in servizio, anche a tempo determinato, presso i Destinatari Istituzionali del Ministero della Salute (Regioni e Province Autonome, Istituto Superiore di Sanità, Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza sul Lavoro, Agenzia Nazionale Servizi Sanitari Regionali, Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico pubblici e privati, Istituti Zooprofilattici Sperimentali), nonché presso Università e istituzioni di ricerca pubbliche e private in possesso dei requisiti previsti dal bando.

La riorganizzazione del sistema di valutazione dei progetti di ricerca avviata dal Ministero della Salute e dal MIUR prevede massima trasparenza nelle procedure di selezione dei progetti di ricerca, erogazione dei finanziamenti ai progetti scientifici più promettenti e secondo criteri meritocratici, istituzione di un Comitato unico di valutazione scientifica di altissima valenza garante dell'equa, tempestiva e trasparente valutazione dei progetti e del loro finanziamento.

Per la prima volta, è stato utilizzato un esteso sistema di peer-review con il l'utilizzazione di revisori esclusivamente stranieri. Ogni singolo progetto è stato valutato da almeno tre esperti. La nuova modalità di valutazione dei progetti di ricerca si è resa possibile grazie alla stretta collaborazione tra il Ministero della Salute ed il Center For Scientific Review dei National Institutes of Health (NIH-CSR) degli USA diretto dal Prof. Toni Scarpa

Si è giunti ad una graduatoria unica, approvata dalla Commissione Nazionale per la Ricerca Sanitaria, presieduta dal Ministro della Salute Prof. Ferruccio Fazio. E' inoltre stata resa disponibile tutta la documentazione relativa al processo di valutazione, compresi tutti i giudizi espressi dai referee ai membri del Comitato di valutazione.

I programmi finanziati vertono su tematiche di rilevante interesse sanitario, sia nel campo della ricerca bio-medica che della ricerca clinico-assistenziale.

Dopo un processo di analisi di 997 progetti da parte di revisori stranieri, e la loro ulteriore revisione da parte di un Comitato di valutazione di giovani ricercatori under 40 selezionati in Italia e all’estero, il Ministero della Salute ha così per la prima volta ottenuto una mappa delle eccellenze della ricerca in Italia. Sono state selezionate, tra tutte le proposte, 57 progetti. Questo approccio selettivo e basato sul merito è totalmente innovativo e permette, valorizzando le eccellenze scientifiche, di sviluppare una maggiore competitività della ricerca italiana in campo sanitario.

Consulta tutta la documentazione (graduatoria, documentazione sul processo di valutazione, bando e altre informazioni) relativa al bando giovani ricercatori 2008


  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 9 dicembre 2021, ultimo aggiornamento 9 dicembre 2021

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area