Invecchiamento della popolazione e sostenibilità del Servizio Sanitario Cronicità, disabilità non autonomia e non autosufficienza: una relazione complessa ed una proposta innovativa di policy, a breve e medio-lungo termine

A cura di Consiglio Superiore di Sanità - Sezione I

Anno 2020

Abstract

L’Italia è un Paese che invecchia ed una delle sfide più complesse del 21° secolo è l’ottimizzazione, da parte dei sistemi sanitari, delle risorse disponibili, al fine di rispondere alla complessità delle domande di salute indotte dalla continua crescita delle patologie cronico-degenerative, considerando che circa il 70-80% delle risorse sanitarie mondiali vengono spese per la gestione delle malattie croniche (l’80% di tutte le patologie nel mondo). 

La cronicità, in particolare nelle fasce più anziane della popolazione, comporta un crescente impegno di risorse e richiede continuità di assistenza di lunga durata e una forte integrazione tra i servizi sanitari e sociali, necessitando altresì di servizi residenziali e territoriali al momento poco sviluppati nel nostro Paese.

Il documento:

  • stima la dimensione del problema, ricostruisce il quadro delle risorse e dei servizi e stima il tasso di copertura dei bisogni del welfare pubblico
  • formula proposte di policy, a breve e medio-lungo termine, capaci di migliorare il rapporto costo-efficacia delle politiche pubbliche attivabili, per consentire una migliore risposta sociale e sanitaria ai bisogni della popolazione anziana, garantita sulla base delle normative vigenti, nonché dalle disposizioni sui LEA che assicurano il diritto esigibile alle prestazioni sanitarie e socio-sanitarie degli anziani cronici non autosufficienti
  • illustra il potenziale contributo delle tecnologie sulla qualità di vita dei pazienti anziani e la necessità di equità nell’accesso ai trattamenti.

Download


  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 15 maggio 2020 , ultimo aggiornamento 9 settembre 2021

Vai all'archivio completo delle pubblicazioni