Il Programma interministeriale "Guadagnare Salute" prende avvio il 3 maggio 2007 con la firma dei Protocolli d’intesa tra il Ministero della salute e i rappresentanti di 22 organizzazioni delle Imprese dell’Associazionismo e del Sindacato, alla presenza del Presidente del Consiglio.
E’ la prima volta che un Governo promuove una strategia di alto valore culturale e di grande impatto economico, coinvolgendo diversi protagonisti, ognuno con pari dignità e diritti, con l’obiettivo comune di migliorare nel breve periodo le condizioni di vita dei cittadini e nel lungo periodo di ridurre il peso delle malattie croniche sulla società e sul sistema sanitario.

La necessità di modificare comportamenti scorretti quali sedentarietà, fumo, abuso di alcol, che spesso mettono in serio pericolo la nostra vita, ha fatto nascere l’esigenza di diffondere una nuova cultura in cui la "salute" diviene preoccupazione di tutto il Paese e non solo del Sistema sanitario.

Amministratori centrali, Amministratori locali (Regioni, Province, Comuni), mondo della scuola, del lavoro e dell’industria, professionisti della salute, operatori del volontariato, privato e sociali, sono chiamati a lavorare insieme, per sviluppare sinergie per i cittadini e per trasformare le buone pratiche in interventi consolidati, mettendo in rete i sistemi, le competenze, le responsabilità di settori diversi per promuovere la salute dei cittadini.

E’ l’avvio di una "Politica delle alleanze" che traduce in impegno concreto quanto ognuno dei soggetti firmatari è pronto a fare con specifici interventi nell’offerta, nell’informazione e nella pubblicità a garanzia della salute dei cittadini, ciascuno per quello che gli spetta, per raggiungere l’obiettivo comune: la promozione di stili di vita sani.


Data di pubblicazione: 11 aprile 2012, ultimo aggiornamento 6 marzo 2019

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area