La promozione della salute delle giovani generazioni per la prevenzione di malattie croniche, legate a stili di vita scorretti e non salutari, rappresenta una priorità del nostro Paese che vede coinvolti sia il Ministero della salute che il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca quali principali  attori e sostenitori delle strategie di  intervento. In linea con le politiche dell’Unione europea per il benessere e la salute dei giovani e nell’ambito del programma "Guadagnare salute", i due dicasteri hanno siglato il 5 gennaio 2007 un Protocollo d'intesa che ha consentito l'attivazione di numerose iniziative  a carattere nazionale finalizzate ad una maggiore condivisione ed integrazione di progetti ed interventi. Il Ministero dell'istruzione è partner privilegiato del Ministero della salute per la prevenzione di malattie croniche tra le giovani generazioni, attraverso la realizzazione di interventi di promozione di stili di vita sani che coinvolgono il Sistema scolastico ed il Sistema sanitario. La scuola è un luogo speciale dove le azioni di promozione della salute devono essere molto più che semplici interventi informativi per consentire ai ragazzi di comprendere i motivi che portano a preferire alcuni comportamenti piuttosto che altri e di sviluppare autonomia di giudizio sullo stile di vita individuale, ma anche sulle influenze sociali, ambientali, economiche che condizionano i comportamenti relativi alla salute. L'educazione alla salute è, in questo senso, una delle componenti essenziali dell'accompagnamento alla crescita e allo sviluppo integrale della persona.

In collaborazione tra operatori sanitari delle ASL ed insegnanti, sono stati sperimentati, sul territorio nazionale, alcuni progetti selezionati quali esempi di "buone pratiche", differenziati per le scuole di diverso ordine e grado (dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di II grado) nell’ambito, ad esempio, della prevenzione dell’abitudine al fumo, con l’obiettivo di raggiungere progressivamente un numero sempre crescente di ragazzi con cui costruire una società libera dal fumo.

Per favorire nei nostri bambini l’adozione ed il mantenimento di uno stile di vita sano, tra gli strumenti messi a punto in collaborazione con la scuola, vanno ricordati il kit didattico multimediale Forchetta e Scarpetta ed il poster interattivo Canguro Saltalacorda. Tali materiali, rivolti ai bambini della scuola primaria, forniscono, in maniera piacevole e coinvolgente, informazioni e suggerimenti su sana alimentazione, importanza della prima colazione, del consumo di frutta e verdura e di un vita attiva.

iDentiKIT, realizzato nell’ambito di "Scuola e Salute",  progetto  promosso e finanziato dal  Ministero della salute-Ccm e  finalizzato alla realizzazione di  un percorso formativo nazionale per operatori della scuola e della sanità è un kit  didattico  elaborato da un gruppo di esperti del mondo della scuola, della salute e della comunicazione  e ha l'obiettivo di, ripensare in modo intersettoriale e multidisciplinare la prevenzione delle patologie del cavo orale, coinvolgendo i bambini. Il kit comprende, oltre ad una guida per gli insegnanti, diversi strumenti didattici e informativi (poster, volantini, quaderno operativo, ecc.) quali supporto concreto da utilizzare durante il percorso scolastico.

Grazie alla stretta collaborazione avviata tra i due dicasteri, nell’ambito dei progetti Ccm a sostegno di Guadagnare salute, sono stati elaborati altri materiali didattici educativi come:

  • Cinque bravi coniglietti: gioca e impara le buone abitudini
    Un kit didattico rivolto ai bambini delle classi prima e seconda della scuola primaria  per  far acquisire ai bambini consapevolezza e familiarità nei confronti delle buone abitudini, perché possano affrontare in modo adeguato i diversi momenti della vita quotidiana.
  • L’asino Ettore & Co presentano il mondo di.. .
    Pensato all'interno di un percorso didattico rivolto ai bambini del secondo biennio della scuola primaria, intende affrontare tutti gli aspetti della vita quotidiana che contribuiscono a determinare uno stile di vita salutare. E' uno strumento didattico-educativo composto da un libro per ragazzi e da una guida per l’insegnante. La metodologia scelta è quella dell’educazione attiva, dove i bambini sono invitati a scoprire, ad osservare, sperimentare in un modo nuovo, a cominciare da se stessi ma aprendosi all’altro, il mondo che li circonda. L'intervento che viene proposto è interdisciplinare e dovrebbe coinvolgere i docenti ma anche i genitori e tutte le altre figure di riferimento.

Anche il nuovo Piano nazionale della prevenzione 2010-2012, approvato con l’Intesa tra Governo, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano del 29 aprile 2010, nell'ambito della prevenzione di abitudini, comportamenti e stili di vita non salutari, sottolinea la necessità di una alleanza specifica tra il mondo della salute e il mondo della scuola, finalizzata alla realizzazione di un programma di intervento, da definirsi d’intesa tra le istituzioni scolastiche e quelle sanitarie.


Data di pubblicazione: 11 aprile 2012, ultimo aggiornamento 11 aprile 2012

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area