Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Piani di rientro
immagine della sede centrale del Ministero della Salute

Le attività di affiancamento, condotte dal Ministero della Salute, si esplicano attraverso la redazione di pareri sui provvedimenti e sugli schemi di provvedimento prodotti dalle Regioni in adempimento agli obiettivi dei Piani di Rientro e/o dei Programmi Operativi (pareri espressi dal Ministero della Salute di concerto con il Ministero  dell’Economia e Finanze), la verifica trimestrale dei Piani di Rientro e/o Programmi Operativi effettuata dal Comitato LEA e dal Tavolo degli adempimenti in sede congiunta e in numerosi Incontri Tecnici di Affiancamento su particolari tematiche, svolti anche su richiesta delle Regioni.

In sintesi, ecco i dati dell’attività di affiancamento alle Regioni nel 2017:

  • 632 pareri sui provvedimenti  e sulle azioni regionali
  • 24 verbali delle riunioni di verifica
  • 11 incontri tecnici di affiancamento su particolari tematiche.

Le due dimensioni chiave di verifica dell’attuazione dei Piani di Rientro sono  la verifica  dell’adempimento “Mantenimento dell’erogazione dei Livelli essenziali di assitenza (LEA)”, che avviene attraverso un set di indicatori (Griglia LEA) e l’andamento del disavanzo regionale.

Figura 1 - Media ponderata Griglia LEA, anni 2007-2016

Megia Ponderata LEA

Relativamente all'effetto dei Piani di rientro sui LEA, nella figura 1 si evidenzia l’andamento dei punteggi ottenuti dalle Regioni in PdR e non in PdR in base alla “Griglia LEA”.  Nel 2016, la media ponderata dei punteggi delle Regioni in PdR (166) supera la soglia di adempienza (160); soltanto Campania e Calabria si collocano al di sotto.

Figura 2 - Andamento del disavanzo prima delle coperture nelle Regioni in PdR, anni 2007-2017

Andamento Disavanzo

Con riferimento all’effetto dei Piani di rientro sulla spesa sanitaria, la figura 2 evidenzia l’andamento del disavanzo (prima delle coperture) nelle Regioni in PdR 2007-2017. I dati mostrano dal 2010 un deciso miglioramento: il disavanzo complessivo passa da oltre 4 miliardi di euro nel 2007 a circa 223 milioni nel 2017. In dettaglio, questi i risultati di esercizio regionali relativi al 2017 (in milioni di euro):

  • Abruzzo: -52,2
  • Calabria: -101,5
  • Campania: +7,9
  • Lazio: -45,7
  • Molise: -35,1
  • Puglia: +3,7
  • Sicilia: -0,2

Consulta le schede delle Regioni in Piano di Rientro per conoscere in dettaglio i risultati delle ultime verifiche effettuate:


Data di pubblicazione: 12 novembre 2018, ultimo aggiornamento 12 novembre 2018

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area