Il Ministero della Salute, l’Associazione Nazionale delle Cooperative di Consumatori (ANCC–COOP), e COOP-Italia Società Cooperativa (COOP-Italia) hanno stipulato, il 24 luglio 2017, un protocollo d’intesa nell’ambito delle azioni volte alla promozione di stili di vita salutari e alla prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili, in attuazione del Programma Guadagnare salute: rendere facili le scelte salutari (DPCM 4 maggio 2007) e a supporto del Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018.

Con detto accordo ANCC-COOP e COOP-Italia, attraverso campagne di informazione nei punti vendita, newsletter e altre attività, si sono impegnate a:

  • favorire la diffusione di una cultura alimentare fondata sui principi del vivere sano, del rispetto dell’ambiente, della qualità dei prodotti
  • promuovere e rilanciare interventi di sensibilizzazione e informazione sull’importanza di una corretta alimentazione, in particolare, sulla necessità di incrementare il consumo di frutta e verdura
  • promuovere e rilanciare interventi di sensibilizzazione e informazione sui rischi derivanti da un consumo eccessivo e/o non responsabile di bevande alcoliche
  • promuovere interventi di sensibilizzazione e informazione volti a favorire la riduzione del consumo alimentare di sale
  • sviluppare interventi di riformulazione finalizzati al miglioramento delle caratteristiche nutrizionali di prodotti a marchio COOP opportunamente individuati, quali, ad esempio, interventi di riduzione del contenuto di sale
  • diffondere informazioni relative alle strategie nazionali e a tematiche di interesse prioritario in materia di promozione della salute e di prevenzione.

Le iniziative sono rivolte ai consumatori e al personale delle strutture COOP.

In attuazione di “Guadagnare salute”,  la COOP, dal 2010, ha sviluppato, in condivisione con questo Ministero, azioni per promuovere il consumo di frutta e verdura e per sensibilizzare sui rischi derivanti da un consumo eccessivo e/o non responsabile di bevande alcoliche, nonché interventi di riduzione del contenuto di sale, variabile dal 10% al 31%, in diverse tipologie di prodotti a marchio COOP (pani confezionati industriali e piatti pronti surgelati).

Il protocollo d’intesa consolida la collaborazione tra le istituzioni e il settore della produzione di alimenti e della grande distribuzione organizzata (GDO) finalizzata alla promozione della salute attraverso iniziative sinergiche e trasversali, proprie dell’approccio multistakeholder, che è riconosciuto come la strategia più efficace per un futuro in salute della popolazione e per uno sviluppo sostenibile del Paese. La collaborazione intersettoriale permette, infatti, l’attuazione di azioni più efficaci, efficienti e sostenibili sui determinanti di salute, rispetto a quelle che potrebbero essere intraprese dal solo settore sanitario, secondo i principi della “Salute in tutte le politiche”.


Data di pubblicazione: 9 agosto 2017, ultimo aggiornamento 9 agosto 2017

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area