Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Vaccinazioni
immagine di una coppia di adolescenti

L’adolescenza è un momento molto importante sia per la somministrazione di richiami di vaccinazioni già effettuate nell’infanzia, sia per nuove vaccinazioni da effettuare elettivamente in questo periodo della vita.

Vaccinazioni anti difteritetetanopertossepoliomielite

  • Richiami al 12°-18° anno
  • Obbligatorie (fino al 16° anno)
  • Gratuite

Vaccinazioni anti-morbillo-parotite-rosolia e anti-varicella

  • 2 dosi nei soggetti anamesticamente negativi per morbillo, parotite rosolia, varicella, non immunizzati in precedenza (solo 1 dose se soggetti vaccinati in precedenza con 1 dose)
  • Obbligatorie (fino al 16° anno)
  • Gratuite

Vaccinazione anti-papillomavirus

  • 2 dosi nel corso del 12° anno (dall'11° al 12° compleanno)
  • 3 dosi dopo il compimento del 14° o 15° anno
  • Raccomandata
  • Gratuita

Il 12° anno è l’età preferibile per effettuare la vaccinazione anti-papillomavirus (anti-HPV) ai ragazzi, sia femmine che maschi. In funzione dell’età e del vaccino utilizzato, la schedula vaccinale prevede la somministrazione di due dosi a 0 e 6 mesi (per soggetti fino a 13 o 14 anni, a seconda del tipo di vaccino) o tre dosi a 0, 1-2 e 6 mesi per i più grandi. 
L’immunizzazione contro l'HPV potrebbe essere offerta anche a ragazzi e ragazze più grandi (il numero di dosi dipende dall’età ed è specificato nella Circolare 24 aprile 2014 - Aggiornamento della schedula vaccinale anti-papillomavirus e delle modalità di rilevazione delle coperture vaccinali).

Vaccinazione anti-meningococco C quadrivalente ACW135Y

  • 1 dose tra il 12° e il 18° anno
  • Raccomandata
  • Gratuita

È molto importante che durante l’adolescenza sia effettuata una dose di vaccino anti-meningococcico quadrivalente ACW135Y, sia a chi non abbia mai effettuato nell’infanzia la vaccinazione anti-meningococcica C o quadrivalente ACW135Y, sia a chi abbia già ricevuto una dose, in quanto la persistenza della protezione è legata a un elevato titolo anticorpale battericida, che tende a diminuire nel tempo.

Per approfondire:


Data di pubblicazione: 13 giugno 2017, ultimo aggiornamento 8 luglio 2019

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area