Il corso sull'appropriatezza delle cure costituisce il secondo modulo del programma formativo predisposto dall’Ufficio III della Direzione generale della programmazione sanitaria del Ministero della salute, in condivisione con FNOMCeO e IPASVI, sulla base di un manuale (pdf, 2 Mb) prodotto dall’Agenzia Sanitaria e Sociale regionale della Regione Emilia-Romagna.

Il corso si propone di riassumere e organizzare le principali conoscenze ad oggi disponibili in merito a un aspetto della qualità dell'assistenza che, sia pure comunemente citato e discusso, anche nell'ambito di leggi e norme, non sempre viene compreso e trattato con sufficiente chiarezza, sia per quanto riguarda l'inquadramento concettuale sia per quanto attiene a definizioni operative e interventi di miglioramento collegati.
L’appropriatezza delle cure costituisce la base per compiere le scelte migliori sia per il singolo paziente sia per la collettività; il ricorso inappropriato ad alcune prestazioni rappresenta un fattore di criticità ai fini della sostenibilità del sistema e della sua equità. I professionisti svolgono un ruolo sostanziale nel migliorare l’appropriatezza clinica e organizzativa e pertanto è necessario promuovere, sviluppare e approfondire le conoscenze sul tema.

Il corso, accreditato con 15 crediti ECM, è fruibile in modalità FAD sui portali di FNOMCeO e IPASVI, e resterà on line dal 30 settembre 2012 al 30 settembre 2013.

E' prevista l'articolazione in quattro sezioni:

  1. la prima affronta gli aspetti semantici e chiarisce definizioni e modelli concettuali, anche attraverso l'analisi comparativa di dimensioni correlate all'appropriatezza, come l'efficacia, l'equità, l'accettabilità;
  2. la seconda sezione esplora il problema della variabilità (geografica, organizzativa) frequentemente osservata nelle attività clinico-assistenziali e nei comportamenti professionali e la sua relazione con il concetto di appropriatezza; esamina inoltre l'appropriatezza secondo alcune specifiche chiavi di lettura: la qualità delle evidenze disponibili, il punto di vista dei pazienti, i valori della società;
  3. la terza sezione sviluppa il tema della misura dell'appropriatezza, con riferimento prevalente alla metodologia messa a punto dalla RAND;
  4. la quarta sezione propone alcune schede esemplificative, tratte dalla letteratura internazionale e da alcune esperienze, anche condotte in Italia.

 

  • Consulta il manuale (pdf, 2 Mb) sull'appropriatezza delle cure
  • Accedi al portale FNOMCeO
  • Accedi al portale IPASVI

Data di pubblicazione: 10 ottobre 2012, ultimo aggiornamento 10 ottobre 2012

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area