Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Rapporti internazionali

Il Consiglio dell’UE nel corso del 2012 ha influenzato gli indirizzi di politica sanitaria nazionale attraverso una serie di puntuali temi e questioni messi in agenda dalle Presidenze di turno dell’Unione (Danimarca e Repubblica di Cipro) e facenti parte del più ampio programma del Trio presidenziale condiviso con la Polonia (1 luglio 2011 – 31 dicembre 2011).

Per quanto riguarda il semestre danese di presidenza del Consiglio dell’Unione Europea (1 gennaio 2012 – 30 giugno 2012), i principali apporti resi sono stati:

  • la riunione del Consiglio Informale dei Ministri della salute, 23/24 aprile 2012 – Horsens (Danimarca): questa è stata l’occasione per dibattere a livello strategico una serie di elementi fondamentali della politica sanitaria e cioè l’innovazione, la valorizzazione della medicina personalizzata e l’influenza delle tecnologie nel settore sanitario, dossier con rilevanti ricadute all’interno degli Stati membri dell’UE.
  • la riunione del Consiglio EPSCO dei Ministri della Salute, Lussemburgo 21/22 giugno 2012: momento che ha contribuito allo sviluppo di una serie di temi aventi forte rilievo sull’ordinamento nazionale: si ricorda qui la proposta di Regolamento sul Terzo Programma europeo “Salute per la crescita 2014-2020”, testo normativo che individua gli obiettivi e le azioni di sanità pubblica finanziate dalla Commissione europea nell’ambito dei piani annuali di lavoro compresi nel settennato del programma di azione settorial. Oltre a ciò si evidenzia un altro importante tema e cioè la discussione della Decisione in materia di gravi minacce transfrontaliere per la salute, documento che mira a contrastare minacce sanitarie di varia origine aventi una diretta incidenza sui sistemi statali di monitoraggio e prevenzione.
  • oltre a questi elementi si segnalano provvedimenti di indirizzo strategico fondamentale per gli Stati membri dell’Unione, discussi in questa occasione: Conclusioni del Consiglio UE sull’impatto dell’antibioticoresistenza nel campo della sanità umana e veterinaria e Comunicazione della Commissione “Tacking forward the Strategic Implementation Plan of the European Innovation Partnership on Active and Healthy Ageing”: nel primo caso si tratta  di un testo che promuove azioni per migliorare la raccolta dei dati scientifici e conseguentemente per contrastare la diffusione del fenomeno; nel secondo caso si tratta di uno studio europeo della Commissione per migliorare la vita dei cittadini anziani e individuare i settori prioritari da sviluppare in tale ambito.

Il semestre danese di presidenza delle istituzioni comunitarie è stato caratterizzato anche da una serie di incontri che hanno approfondito il dibattito scientifico in vari settori sanitari e di cui si dà qui un cenno sommario:

  • Conference on antimicrobial resistance - Copenaghen, 14/15 marzo 2012
  • European Diabetes Leadership Forum - Copenaghen, 25/26 aprile 2012, evento dedicato all’analisi del diabete quale patologia di studio per migliorare prevenzione, diagnosi precoce e qualità dell’assistenza terapeutica
  • High Level eHealth Conference - Copenaghen, 7/9 maggio 2012, incontro dedicato alla tematica della telemedicina e alle potenzialità delle tecnologie correlate.

 

Per approfondire consulta i contributi italiani.

 


  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 16 luglio 2012, ultimo aggiornamento 16 luglio 2012

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area