La salute, diritto umano fondamentale, è determinato dall’ambiente fisico, economico, sociale, familiare ed educativo e dalla qualità dei servizi sanitari forniti. I bambini hanno il diritto di godere del miglior stato di salute possibile e di poter accedere a cure sanitarie appropriate, condizione essenziale in tutte le fasi della vita, in particolare per l’età evolutiva.
L’impegno del Servizio sanitario nazionale deve quindi essere mirato non solo alla prevenzione e cura delle malattie, ma alla tutela e alla cura dell’insieme bambino-famiglia, dalle cura delle  fasi prenatali fino ai servizi destinati ai giovani durante l’età adolescenziale, seguendo lo sviluppo del bambino nelle varie fasi dell’età evolutiva.

Secondo i dati elaborati dall’Istituto nazionale di statistica (ISTAT), la percezione dello stato di salute si mantiene costante rispetto alla valutazione del biennio 2004-2006. I dati dell’Indagine multiscopo 2008 indicano che il 91,8% dei bambini e ragazzi della fascia di età 0-14 anni è in buona salute, il 9,6% presenta una o più malattie croniche, mentre solo l’1,6% soffre di due malattie o più croniche.

Le patologie presenti più frequentemente per la fascia di età 0 -14 anni sono le malattie allergiche, maggiori nei maschi (8,3%) rispetto alle femmine (7,6%), la bronchite cronica, inclusa l’asma bronchiale (2,2%), i disturbi nervosi pari allo 0,6% nei maschi ed allo 0,3% nelle femmine. L'asma colpisce oggi il 10% della popolazione infantile contro il 2,3% degli anni 70.

Le malattie croniche che, paradossalmente, originano quasi per intero dagli straordinari successi scientifici della biomedicina, rappresentano oggi la vera emergenza della pediatria; basti pensare infatti alla capacità dei neonatologi di far sopravvivere, crescere e diventare adulti bambini che pesano alla nascita meno di 1Kg, o agli straordinari progressi della cardiologia e della cardiochirurgia che consentono oggi di correggere cardiopatie congenite che fino a pochi anni fa erano incompatibili con la vita. Lo stesso vale per un gran numero di patologie quali le malattie genetiche, le onco-emopatie, la fibrosi cistica, i deficit primitivi e secondari dell'immunità.

 


Data di pubblicazione: 5 settembre 2011, ultimo aggiornamento 12 luglio 2012

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area