A giugno 2009, seguendo le indicazioni della GARD internazionale, che prevede per ogni Paese sottoscrittore la possibilità di creare delle alleanze in ambito nazionale, è stata costituita GARD Italia (GARD-I).
GARD-I è un’alleanza nazionale volontaria che coinvolge i principali stakeholder delle malattie respiratorie, come le società scientifiche, le associazioni dei pazienti, le università, finalizzata all’elaborazione ed applicazione di una strategia globale per contrastare le patologie respiratorie.
I sottoscrittori di Gard-I condividono l’obiettivo comune di migliorare la salute respiratoria attraverso un approccio integrato e condiviso.
Sulla base di quanto stabilito dalla GARD internazionale l’obiettivo generale di salute che la GARD nazionale deve perseguire è quello di ridurre l’incidenza, morbosità e mortalità delle malattie respiratorie nel lungo periodo attraverso un approccio integrato.
La mission e gli intenti di Gard-I sono indicati nel documento di strategia, elaborato dal ministero della Salute in collaborazione con le società scientifiche e le Associazioni di pazienti , operanti in ambito pneumologico.
Ogni sottoscrittore di GARD-I Italia accetta senza riserve il documento di strategia e condivide le finalità dell’Alleanza, in esso espresse
Il documento esamina la situazione epidemiologica del Paese, evidenzia le criticità presenti e individua i principali punti da sviluppare.
Gli obiettivi specifici sono rappresentati da:

  • costruzione di alleanze
  • creazione di un data base per le malattie respiratorie
  • advocacy
  • implementazione di politiche per la promozione della salute e prevenzione delle malattie respiratorie (intervento sulla popolazione)
  • implementazione strategie per management delle malattie respiratorie croniche (intervento individuale)
  • implementazione di politiche di intersettorialità.

Per quanto concerne lo specifico contesto italiano le azioni da intraprendere, le strategie e gli strumenti vengono di volta in volta individuati e discussi dalla GARD-I, sempre in riferimento agli indirizzi definiti dal Piano sanitario nazionale, dal Piano nazionale della prevenzione o da ogni altro atto di programmazione sanitaria.

Gard-I si è dotata di un proprio regolamento interno, è articolata in un’Assemblea generale e in un Comitato esecutivo ed opera anche attraverso i Gruppi di lavoro.
Nello spirito volontaristico e solidale proprio dell’Alleanza, nulla è economicamente dovuto dal Ministero della salute ai Componenti ed Esperti per la partecipazione alle riunioni dell’Assemblea, del Comitato esecutivo e dei Gruppi di lavoro
Le pubblicazioni (qualsiasi forma, sia cartacea o video o elettronica, di divulgazione) sulle attività di GARD-I, ivi comprese quelle redatte da Componenti o Esperti, devono ricevere l’autorizzazione del Ministero della salute prima della loro diffusione; al Ministero della salute è affidato il ruolo di leadership tecnica e di segreteria di GARD-I.
Gard-I rappresenta un’occasione concreta per sviluppare una strategia globale di prevenzione e assistenza delle malattie respiratorie adattata al contesto italiano, obiettivi che potranno essere raggiunti solo se si eviteranno frammentarietà e mancanza di coordinamento.
L'alleanza, pur essendosi appena costituita, raccoglie la sfida per una strategia globale e condivisa di prevenzione e assistenza delle malattie respiratorie.

Consulta:


Data di pubblicazione: 12 marzo 2010, ultimo aggiornamento 13 gennaio 2017

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area