I controlli relativi alla sicurezza dei prodotti animali e vegetali importati nel nostro Paese vengono effettuati da soggetti diversi, a seconda che l'alimento sia di origine animale o vegetale e provenga da un Paese dell'UE o extracomunitario

I prodotti vegetali di importazione, provenienti da paesi extracomunitari, devono rispondere ai requisiti igienico-sanitari previsti dalle vigenti disposizioni in materia di sostanze alimentari nel territorio nazionale e comunitario

A seconda che l'alimento di origine animale provenga da Stati membri dell'UE o da Paesi extracomunitari, i controlli veterinari sono di competenza rispettivamente degli UVAC (Uffici Veterinari per gli Adempimenti Comunitari) e dei PIF (Posti di ispezione frontaliera) del Ministero

La produzione, commercializzazione e vendita degli alimenti surgelati destinati all'alimentazione umana, nonché l' importazione degli stessi da Paesi non appartenenti alla Unione Europea è regolamentata da specifiche disposizioni

Al momento dell’ingresso nel territorio nazionale tutte le partite di merci di interesse sanitario, provenienti da Paesi extra-europei, devono essere sottoposte a controllo igienico-sanitario da parte degli USMAF

La Procedura Operativa Standard Unificata (POS 11) “Rilascio NOS/DCE sull’importazione di alimenti di origine non animale e materiali a contatto” è stata elaborata in collaborazione con tutti gli USMAF nel 2007 e ufficialmente adottata a partire dal 1° gennaio 2008