In evidenza


Costituiscono doping la somministrazione o l´assunzione o la somministrazione di farmaci o di sostanze biologicamente o farmacologicamente attive e l´adozione o la sottoposizione a pratiche mediche non giustificate da condizioni patologiche e idonee a modificare le condizioni psicofisiche o biologiche dell´organismo al fine di alterare le prestazioni agonistiche degli atleti
Un contrassegno sulle confezioni dei medicinali regolarmente in vendita, ma considerati potenzialmente positivi ai controlli antidoping mette in guardia atleti e cittadini sugli eventuali effetti dopanti delle sostanze in questione

La lista è composta da cinque sezioni:
  • Sezione 1: classi vietate
  • Sezione 2: principi attivi appartenenti alle classi vietate
  • Sezione 3: specialità medicinali contenenti principi attivi vietati
  • Sezione 4: elenco in ordine alfabetico dei principi attivi e delle relative specialità medicinali
  • Sezione 5: pratiche e metodi vietati
Le preparazioni galeniche, officinali o magistrali contenenti sostanze dopanti sono prescrivibili solo dietro presentazione di ricetta medica non ripetibile. Il farmacista è tenuto a conservare l'originale della ricetta per sei mesi
Il Ministero della salute, previa proposta dell'Istituto Superiore di Sanità e verifica da parte della Commissione per la vigilanza ed il controllo sul doping e per la tutela della salute nelle attività sportive, opera l'accreditamento dei laboratori antidoping regionali

Documentazione dell'area tematica

Normativa