E' un tesserino plastificato, è gratuito e serve ad accedere alle prestazioni erogate dal SSN. Sul retro c'è la TEAM, per l'assistenza all'estero


Fronte della TS

La Tessera sanitaria (TS) è un documento importante per il cittadino in quanto gli permette di accedere alle prestazioni erogate dal Servizio sanitario nazionale (SSN).

È inoltre utile al sistema, in quanto permette il monitoraggio della spesa sanitaria con l’obiettivo di impiegare in maniera appropriata le risorse disponibili.

La tessera sanitaria è gratuita. Consiste in un tesserino plastificato, con dimensioni e consistenza identiche ad una tessera bancomat, che contiene:

  • i dati anagrafici dell’assistito ed il Codice Fiscale in chiaro;
  • la data di scadenza valida ai soli fini dell’assistenza sanitaria;
  • un’area libera per eventuali dati sanitari regionali più tre caratteri 'braille' per i non vedenti;
  • il Codice Fiscale in formato 'codice a barre' (barcode) e banda magnetica

La TS è necessaria ogni volta che il cittadino si reca dal medico o dal pediatra, ritira un medicinale in farmacia (per poter detrarre la spesa da Irpef), prenota un esame in un laboratorio di analisi, beneficia di una visita specialistica in ospedale e alla ASL o quando fruisce di cure termali e, comunque, ogni volta che deve certificare il proprio codice fiscale (la tessera ha infatti la stessa validità del “vecchio” tesserino col codice fiscale).

Al momento dell'acquisto di farmaci, ai fini della detrazione fiscale, occorre esibire la tessera sanitaria personale per consentire al farmacista di acquisire in modo semplice e sicuro il codice fiscale, che compare  sullo scontrino fiscale “parlante” (scontrino che deve contenere la quantità e tipologia di farmaci acquistati, oltre al codice fiscale del cliente), obbligatorio dal 1° gennaio 2008.

Se il cittadino non ha con sé la tessera sanitaria,  la farmacia può acquisire il codice fiscale dall'apposito spazio previsto nella "ricetta rossa" nel caso di prestazioni sanitarie a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Se le prestazioni non sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale, il codice fiscale può essere dichiarato anche a voce prima dell’emissione dello “scontrino parlante”.Per maggiori dettagli, consulta la Circolare del Ministero della Salute del 15 gennaio 2008 (pdf, 26 Kb).

Il retro della Tessera costituisce la TEAM (Tessera Europea Assistenza Malattia) ed i dati riportati, ad eccezione del codice a barre (barcode), vengono esposti solo se l’assistito ha diritto all’assistenza sanitaria all’estero.

Retro della TS

Il retro della Tessera Sanitaria costituisce la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM).

Consente a tutti i cittadini dell’Unione, che si trovino temporaneamente in un altro Stato Membro (qualunque sia la ragione della permanenza), l’accesso diretto ai servizi sanitari del Paese ospite, alle stesse condizioni dei residenti.

Ogni cittadino dell’Unione (lavoratore subordinato o autonomo, turista, studente, pensionato, ecc.) per ottenere assistenza medica potrà rivolgersi direttamente ai servizi sanitari del Paese che lo ospita esibendo semplicemente la Tessera Sanitaria.

La Tessera può essere utilizzata per l’assistenza sanitaria:

  • nei Paesi dell’Unione europea;
  • nella Svizzera, in forza di un apposito accordo con la UE;
  • negli altri Paesi appartenenti allo Spazio Economico Europeo (SEE) quali Islanda, Norvegia e Liechtenstein.

La TEAM non può essere utilizzata per il trasferimento all’estero per cure di alta specializzazione (cure programmate), per le quali è necessaria l’autorizzazione preventiva da parte della propria ASL.

Per maggiori informazioni, consulta la pagina dedicata alla TEAM nell’area tematica "Assistenza sanitaria italiani all’estero e stranieri in Italia”

CNS Lazio

La Tessera sanitaria come Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) rappresenta l'evoluzione "tecnologica" della Tessera Sanitaria (TS), in quanto oltre ai servizi sanitari normalmente offerti dalla tessera sanitaria nazionale permette l'accesso ai servizi in rete offerti dalla Pubblica Amministrazione in assoluta sicurezza.

Si differenzia dalla normale TS per la presenza di un microchip color oro che garantisce il riconoscimento sicuro e tutela la privacy nell'utilizzo della tessera per entrare in contatto on line con la Pubblica Amministrazione.

La TS-CNS e' gratuita, viene spedita a tutti i cittadini assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale in sostituzione, alla scadenza, dell'attuale Tessera Sanitaria ed ha, normalmente, validità di sei anni.

La Tessera Sanitaria/Carta Nazionale dei Servizi è un documento personale ed è valido da subito - senza la necessità di richiederne l'attivazione - come:

  • Tessera sanitaria nazionale (TS)
  • Tessera europea di assicurazione malattia (Team) sostituisce il modello E-111 e garantisce l'assistenza sanitaria nell'Unione Europea e in Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera, secondo le normative dei singoli paesi
  • Libretto sanitario
  • Tesserino del codice fiscale

Per usare la tessera come Carta Nazionale dei Servizi ed accedere ai servizi pubblici on-line, è invece necessaria l'attivazione presso uno degli sportelli abilitati presso la propria regione di appartenenza.

La Tessera Sanitaria è prodotta automaticamente quando la ASL comunica i dati di assistenza all’Agenzia delle Entrate (Sistema TS). La spedizione viene effettuata all'indirizzo di residenza risultante nella banca dati dell'Anagrafe Tributaria, al momento della spedizione.

La Tessera Sanitaria ha normalmente una validità di 6 anni dal rilascio. Prima della scadenza viene automaticamente prodotta e spedita una nuova Tessera per tutti i soggetti con assistenza sanitaria attiva.

Per i cittadini che hanno il permesso di soggiorno, la Tessera Sanitaria ha la stessa scadenza di quest’ultimo. In caso di rinnovo del diritto all’assistenza, la ASL invia al Sistema TS tale informazione e viene automaticamente prodotta e spedita una nuova Tessera.

Si ricorda che per motivi tecnici connessi alla produzione e alla spedizione della TS, quest’ultima non viene inviata all’interessato se tra la data di richiesta della produzione e la data di scadenza dell’assistenza intercorrono meno di 30 giorni.

Per i nuovi nati, al momento dell’attribuzione del codice fiscale, viene inviata una Tessera Sanitaria con validità di un anno; alla sua scadenza, previo invio dei dati di assistenza da parte della ASL al Sistema TS, viene inviata automaticamente una nuova Tessera.

Controlla on line  la stato di emissione della tessera

Per controllare lo stato di emissione della propria Tessera senza recarsi presso gli uffici preposti, è disponibile su internet l'applicazione "Per vedere lo stato della mia Tessera Sanitaria". Per effettuare tale verifica è necessario disporre del proprio codice fiscale.

Come chiedere un duplicato

Se la Tessera Sanitaria viene smarrita o rubata oppure è deteriorata o illeggibile, è possibile chiedere on line un duplicato all’Agenzia delle Entrate; in alternativa ci si può rivolgere alla propria ASL o a un qualunque ufficio dell’Agenzia delle Entrate.
Nei casi di furto o smarrimento l’attuale normativa non prevede un obbligo di denuncia alle autorità competenti che, tuttavia, è un atto cautelativo per l’assistito.
Il duplicato può essere richiesto anche a mezzo di persona appositamente delegata; in tal caso, la persona delegata deve esibire un proprio documento d'identità e la copia del documento d’identità del richiedente, entrambi in corso di validità.
I cittadini residenti all’estero possono richiedere il duplicato rivolgendosi al Consolato italiano nel Paese di residenza. La Tessera verrà recapitata, a scelta, presso il domicilio in Italia o presso la stessa rappresentanza diplomatica all’estero.

Per maggiori informazioni


Le informazioni pubblicate in "La nostra salute" non sostituiscono in alcun modo i consigli, il parere, la visita, la prescrizione del medico.

Data di pubblicazione: 30 aprile 2013, ultimo aggiornamento 28 giugno 2013