Il Regolamento sul riordino degli organi collegiali ed altri organismi operanti presso il Ministero della salute, decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013, n.44, ha stabilito la riorganizzazione del dicastero secondo le nuove regole dettate dalla spending review.

La riorganizzazione, in linea generale, ha previsto:

  • l’eliminazione delle duplicazioni organizzative e funzionali
  • la razionalizzazione delle competenze delle strutture che svolgono funzioni omogenee
  • la limitazione del numero delle strutture, anche mediante accorpamento e la diminuzione del numero dei componenti degli organi di amministrazione

Consulta gli organi collegiali disciplinati dal decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013, n.44:

Il Decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013, n. 44 “Regolamento recante il riordino degli organi collegiali ed altri organismi operanti presso il Ministero della salute, ai sensi dell’articolo 2, comma 4, della legge 4 novembre 2010, n. 183”, ha previsto, tra gli altri, la costituzione del Comitato tecnico sanitario, al quale sono trasferite le funzioni esercitate da gran parte degli organismi già operanti presso il Ministero della salute. Tale Comitato nasce dall’esigenza di riordino e di razionalizzazione degli organi collegiali contenuta nella citata legge delega, finalizzata tra l’altro ad una complessiva riduzione dei componenti dei medesimi.

In particolare il Comitato tecnico sanitario è composto da 62 membri designati dal Ministro della salute e da 109 componenti designati da istituzioni pubbliche e private espressamente individuate nel citato Regolamento (art. 3), ripartiti in 13 sezioni secondo quanto stabilito con decreto ministeriale 8 agosto 2013:

I componenti sono stati nominati con Decreto ministeriale 20 maggio 2015 di costituzione del Comitato tecnico sanitario, parzialmente modificato dai seguenti decreti: Decreto ministeriale 4 giugno 2015, Decreto ministeriale 1 ottobre 2015, Decreto ministeriale 16 novembre 2015, Decreto ministeriale 11 dicembre 2015, Decreto ministeriale 16 febbraio 2016, Decreto ministeriale 10 marzo 2016, Decreto ministeriale 31 maggio 2016, Decreto ministeriale 19 luglio 2016, Decreto ministeriale 3 agosto 2016, Decreto ministeriale 6 ottobre 2016, Decreto ministeriale 13 ottobre 2016, Decreto ministeriale 25 ottobre 2016, Decreto ministeriale 11 novembre 2016, Decreto ministeriale 5 dicembre 2016, Decreto ministeriale 6 dicembre 2016, Decreto ministeriale 7 dicembre 2016, Decreto ministeriale 13 marzo 2017, Decreto ministeriale 22 marzo 2017, Decreto ministeriale 28 marzo 2017.

Il Comitato è presieduto dal Ministro della salute o da suo delegato. L’organismo ha durata triennale decorrente dalla data di insediamento, che ha avuto luogo il 10 giugno 2015.

Il supporto al funzionamento di tale organismo è assicurato dalla Direzione generale organi collegiali per la tutela della salute, in raccordo con le Direzioni generali competenti nelle materie di pertinenza delle singole sezioni.

Il decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013, n. 44 “Regolamento recante il riordino degli organi collegiali ed altri organismi operanti presso il Ministero della salute, ai sensi dell’articolo 2, comma 4, della legge 4 novembre 2010, n. 183”, adottato nel rispetto dei seguenti criteri:

  • eliminazione delle duplicazioni organizzative e funzionali
  • razionalizzazione delle competenze delle strutture che svolgono funzioni omogenee
  • limitazione del numero delle strutture, anche mediante la loro eventuale unificazione, a quelle strettamente indispensabili all'adempimento delle funzioni riguardanti la tutela della salute
  • diminuzione del numero dei componenti degli organismi

ha previsto, tra l’altro, la costituzione del Comitato tecnico per la nutrizione e la sanità animale, al quale sono trasferite le funzioni esercitate da gran parte degli organismi collegiali già operanti in materia presso il Ministero.

Il Comitato, il cui insediamento in seduta plenaria è previsto il 22 giugno 2016, è stato costituito con Decreto ministeriale 30 marzo 2016 ed è presieduto dal Ministro della salute o da suo delegato. La composizione del Comitato è stata parzialmente modificata dai seguenti decreti: Decreto ministeriale 31 maggio 2016, Decreto ministeriale 16 giugno 2016, Decreto ministeriale 21 luglio 2016 e Decreto ministeriale 27 luglio 2016, Decreto ministeriale 8 novembre 2016, Decreto ministeriale 11 novembre 2016, Decreto ministeriale 6 dicembre 2016.

E' composto da 43 membri designati dal Ministro della salute e da 41 componenti designati da istituzioni pubbliche e private espressamente individuate nel citato Regolamento, ripartiti in cinque sezioni secondo quanto stabilito con decreto ministeriale 8 agosto 2013:

La Direzione generale degli organi collegiali per la tutela della salute, in raccordo con le Direzioni generali competenti nelle materie di pertinenza delle singole sezioni, assicura per mezzo dei suoi Uffici il necessario supporto al suo funzionamento.

Data di pubblicazione: 6 aprile 2017, ultimo aggiornamento 12 aprile 2017