Dipartimento della tutela della salute umana, della sanità pubblica veterinaria e dei rapporti internazionali

Direzione 


Direttore Direttore:

  • Sede -
  • Telefono:
  • E-mail:

Funzioni Funzioni

  • Decreto del Presidente della Repubblica 7/12/2000, n. 435
    Regolamento recante norme di organizzazione del Ministero della sanità
    Testo dell'Articolo 3

  • Direzioni generali:
    1. prevenzione
    2. valutazione dei medicinali e farmacovigilanza
    3. sanita' pubblica veterinaria, alimenti e nutrizione
    4. prestazioni sanitarie e medico-legali
    5. studi, documentazione sanitaria, comunicazione ai cittadini
    6. rapporti internazionali e delle politiche comunitarie
 

Decreto del Presidente della Repubblica 7/12/2000, n. 435
Regolamento recante norme di organizzazione del Ministero della sanità
Testo dell'Articolo 3

Dipartimento della tutela della salute umana, della sanità pubblica veterinaria
e dei rapporti internazionali

1. Salve le competenze delle regioni come individuate dalla normativa vigente, il Dipartimento della tutela della salute umana, della sanita' pubblica veterinaria e dei rapporti internazionali provvede alle attivita' e agli interventi di spettanza statale in tali settori. In particolare svolge le funzioni di interesse sanitario di spettanza statale, anche derivanti da obblighi comunitari, previste dal decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, e successive modificazioni e integrazioni, dal decreto legislativo 19 giugno 1999, n. 229, e successive modificazioni e integrazioni, e dalle altre disposizioni di legge che attribuiscono competenze al Ministero della sanita' in materia di:

a) promozione della salute anche nei settori materno infantile, eta' evolutiva e dell'anziano; prevenzione, con particolare riguardo alla profilassi internazionale e a quella delle malattie infettive e diffusive, alla tutela igienico-sanitaria da fattori di inquinamento e nei confronti delle sostanze pericolose, all'igiene e sicurezza del lavoro, alla radio-protezione, alla prevenzione delle tossicodipendenze e alle malattie di rilievo sociale, inclusa la tutela della salute mentale, all'invalidita' civile e alla disabilita'; sangue ed emoderivati; trapianto di organi; procedure autorizzative concernenti microrganismi ed organismi geneticamente modificati; stabilimenti termali e acque minerali;

b) ricerca, sperimentazione, produzione e commercializzazione dei medicinali per uso umano e connessa farmacovigilanza; pubblicita' dei medicinali e di altri prodotti; prodotti usati in medicina o per il miglioramento dello stato di salute, biocidi; prodotti cosmetici; farmacie; produzione, commercio ed impiego delle sostanze stupefacenti e psicotrope ed aggiornamento delle relative tabelle; studi e ricerche sull'utilizzazione dei farmaci; registri della popolazione per la farmaco-epidemiologia, funzionamento della segreteria del Comitato etico nazionale;

c) tutela della salute e del benessere degli animali, compresi quelli impiegati a fini scientifici e sperimentali; salubrita' dei prodotti di origine animale e dei loro sottoprodotti; alimenti per uso umano, compresi quelli destinati ad una alimentazione particolare; sicurezza alimentare; prodotti per l'alimentazione animale; ricerca, sperimentazione, produzione e commercializzazione dei medicinali e dei dispositivi per uso veterinario; prodotti fitosanitari; polizia veterinaria e profilassi internazionale nei settori veterinario e alimentare; smaltimento e trasformazione dei rifiuti di origine animale, controlli veterinari infracomunitari e di frontiera, ricerca veterinaria e vigilanza sugli istituti zooprofilattici sperimentali; procedure comunitarie relative agli alimenti transgenici; rapporti con l'Organizzazione internazionale delle epizoozie, la FAO, l'Organizzazione mondiale del commercio;

d) rapporti giuridici ed economici in materia di assistenza sanitaria nell'ambito dell'Unione europea e in ambito extracomunitario; interventi straordinari in materia di assistenza sanitaria in Italia agli emigrati, agli apolidi, ai rifugiati politici ed agli stranieri; assistenza sanitaria e medico legale del personale navigante e supporto delle funzioni contenziose della Commissione medica d'appello avverso i giudizi di inidoneita' permanente al volo; funzioni consultive medico-legali nei ricorsi amministrativi o giurisdizionali concernenti pensioni di guerra e di servizio e nelle procedure di riconoscimento di infermita' da cause di servizio; ricorsi per la corresponsione di indennizzi a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati;

e) relazione sullo stato sanitario del Paese; gestione dell'attivita' editoriale ministeriale, di centri di documentazione, di osservatori, di programmi di informazione e di studi finalizzati all'educazione sanitaria ed alla promozione della salute dei cittadini; rapporti di interesse sanitario con le organizzazioni di volontariato e del terzo settore;

f) partecipazione dell'Amministrazione sanitaria alle attivita' degli organismi internazionali e sovranazionali; rapporti con l'Organizzazione mondiale della sanita' e le altre Agenzie specializzate delle Nazioni unite, l'Unione europea, con il Consiglio d'Europa e con l'Organizzazione per lo sviluppo e la cooperazione economica; promozione dell'attuazione delle convenzioni, delle raccomandazioni e dei programmi internazionali sanitari; attivita' connesse alla stipula degli accordi bilaterali del Ministero; interventi sanitari in caso di emergenze internazionali; incontri a livello internazionale.

2. In relazione alle funzioni di cui al comma 1, il Dipartimento si articola nelle seguenti direzioni generali:

a) della prevenzione;

b) della valutazione dei medicinali e della farmacovigilanza;

c) della sanita' pubblica veterinaria, degli alimenti e della nutrizione;

d) delle prestazioni sanitarie e medico-legali;

e) degli studi, della documentazione sanitaria e della comunicazione ai cittadini;

f) dei rapporti internazionali e delle politiche comunitarie.

3. Nell'ambito delle materie di rispettiva competenza, le direzioni generali di cui al comma 2 esercitano i necessari poteri di accertamento e di ispezione, anche nei confronti degli organismi che svolgono le funzioni e i compiti amministrativi conferiti, come previsto dall'articolo 115, comma 1, lettera e), del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, avvalendosi, prioritariamente, del personale cui il vigente ordinamento attribuisce, in modo specifico, compiti di natura ispettiva. Parimenti, le medesime direzioni esercitano le attivita' istruttorie connesse con l'esercizio dei poteri sostitutivi e quelle strumentali per l'adozione dei provvedimenti d'urgenza ai sensi dell'articolo 117 del predetto decreto legislativo.

Note all'art. 3:

- Per il titolo del citato decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, si veda in note alle premesse.
- Per il titolo del citato decreto legislativo 19 giugno 1999, n. 229, si veda in note all'art. 2.
- Per il testo dell'art. 115, comma 1, lettera e), e 117 del citato decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, si veda in note all'art. 2.

  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 10 gennaio 2013, ultimo aggiornamento 10 gennaio 2013