Il Ministero della salute pubblica gli incarichi conferiti o autorizzati nel corso del 2017 ai propri dipendenti, dirigenti e non, con l'indicazione della durata e, ove determinato, del compenso spettante per ogni incarico; sono, inoltre, indicati i compensi erogati dai soggetti pubblici o privati presso cui si sono svolti gli incarichi di cui il Ministero della salute ha ricevuto la relativa comunicazione.

Si precisa che i compensi spettanti ai dirigenti di I fascia che eventualmente svolgano incarichi aggiuntivi conferiti o attribuiti in ragione dell’ufficio devono affluire al fondo  dell’amministrazione per essere destinati al trattamento accessorio.

I compensi spettanti ai dirigenti di II fascia e ai dirigenti delle professionalità sanitarie, per incarichi svolti in regime di omnicomprensività ai sensi dell’art. 60, comma 2 del CCNL vigente, devono essere versati al capitolo di entrata dell’Amministrazione e confluiscono nelle risorse destinate a finanziare il trattamento economico di posizione e risultato. Una quota, pari al 66% dell’importo disponibile, detratti gli oneri a carico dell’amministrazione, è attribuita ai dirigenti  stessi allo scopo di remunerare le maggiori responsabilità per lo svolgimento degli incarichi aggiuntivi assegnati.

 

Incarichi non istituzionali autorizzati al personale del Ministero della salute

Incarichi istituzionali conferiti al personale del Ministero della salute

 

Consulta:

  • Atto di indirizzo 10 aprile 2015 (registrato dalla Corte dei conti al n. 2380 del 5 giugno 2015)
    "Criteri e modalità di conferimento e autorizzazione degli incarichi istituzionali ed extraistituzionali del personale del Ministero della salute"

 

 

Il Ministero della salute pubblica gli incarichi conferiti o autorizzati ai propri dipendenti, dirigenti e non, nel corso dei seguenti anni, con l'indicazione della durata e, ove determinato, del compenso spettante per ogni incarico; sono, inoltre, indicati i compensi erogati dai soggetti pubblici o privati presso cui si sono svolti gli incarichi di cui il Ministero della salute ha ricevuto la relativa comunicazione.

Si precisa che i compensi spettanti ai dirigenti di I fascia che eventualmente svolgano incarichi aggiuntivi conferiti o attribuiti in ragione dell’ufficio devono affluire al fondo  dell’amministrazione per essere destinati al trattamento accessorio.

I compensi spettanti ai dirigenti di II fascia e ai dirigenti delle professionalità sanitarie, per incarichi svolti in regime di omnicomprensività ai sensi dell’art. 60, comma 2 del CCNL vigente, devono essere versati al capitolo di entrata dell’Amministrazione e confluiscono nelle risorse destinate a finanziare il trattamento economico di posizione e risultato. Una quota, pari al 66% dell’importo disponibile, detratti gli oneri a carico dell’amministrazione, è attribuita ai dirigenti  stessi allo scopo di remunerare le maggiori responsabilità per lo svolgimento degli incarichi aggiuntivi assegnati.

2016

Incarichi non istituzionali autorizzati al personale del Ministero della salute

Incarichi istituzionali conferiti al personale del Ministero della salute

2015

Incarichi non istituzionali autorizzati al personale del Ministero della salute

Incarichi istituzionali conferiti al personale del Ministero della salute

2014

Incarichi non istituzionali autorizzati dal Ministero della salute

Incarichi istituzionali conferiti al personale del Ministero della salute

 

Anno 2013

Il Ministero della salute pubblica gli incarichi conferiti o autorizzati nel corso del 2013 ai propri dipendenti, dirigenti e non, con l'indicazione della durata e, ove determinato, del compenso spettante per ogni incarico; sono, inoltre, indicati i compensi erogati dai soggetti pubblici o privati presso cui si sono svolti gli incarichi di cui il Ministero della salute ha ricevuto la relativa comunicazione.

Si precisa che i compensi spettanti ai dirigenti di I fascia che eventualmente svolgano incarichi aggiuntivi conferiti o attribuiti in ragione dell’ufficio devono affluire al fondo  dell’amministrazione per essere destinati al trattamento accessorio.

I compensi spettanti ai dirigenti di II fascia e ai dirigenti delle professionalità sanitarie, per incarichi svolti in regime di omnicomprensività ai sensi dell’art. 60, comma 2 del CCNL vigente, devono essere versati al capitolo di entrata dell’Amministrazione e confluiscono nelle risorse destinate a finanziare il trattamento economico di posizione e risultato. Una quota, pari al 50% dell’importo disponibile, detratti gli oneri a carico dell’amministrazione, è attribuita ai dirigenti  stessi allo scopo di remunerare le maggiori responsabilità per lo svolgimento degli incarichi aggiuntivi assegnati.

Incarichi autorizzati dal Ministero della salute


Incarichi conferiti al personale del Ministero della salute

 

 

Data di pubblicazione: 26 settembre 2013, ultimo aggiornamento 13 febbraio 2018