Il Ministero della salute pubblica gli atti con i quali sono determinati i criteri e le modalità cui le amministrazioni devono attenersi per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati.

 

 

UfficioAtto
  
Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari
Ufficio 4
Decreto 31 gennaio 2018
Decreto di adozione del Piano annuale di controllo postmarketing dei medicinali veterinari ai sensi del dlgs.193/2006.



  

2017

Il Ministero della salute pubblica gli atti con i quali sono determinati i criteri e le modalità cui le amministrazioni devono attenersi per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati.

UfficioAtto
Segretariato generale
Ufficio III

Decreto legge 8 agosto 1996, n. 429, convertito dalla Legge 21 ottobre 1996, n. 532.
Regolamento della Commissione Europea n. 882 del 2004

Il Segretariato Generale organizza annualmente, con i fondi previsti dal decreto legge 8 agosto 1996, n. 429, convertito dalla legge 21 ottobre 1996, n. 532, corsi di formazione rivolti al personale addetto ai Controlli Ufficiali relativi alla sicurezza degli alimenti, la salute ed il benessere animale, del Servizio Sanitario Nazionale, delle Regioni, degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali e del Ministero della Salute, in attuazione di quanto previsto dal Reg. 882/2004/CE.

In linea generale gli obiettivi dei corsi di formazione sono:

  • consentire un aggiornamento continuo e dinamico del personale addetto ai controlli ufficiali nei settori di competenza, in modo che sia in grado di rispondere, nel rispetto delle normative vigenti, in modo tempestivo ed idoneo anche nel caso di insorgenza di eventuali emergenze;
  • rendere omogenei, sul territorio nazionale, le modalità dei Controlli Ufficiali secondo quanto previsto nella  normativa comunitaria e nazionale.

L’erogazione dei fondi avviene sulla base di un Piano di Formazione annuale, elaborato in relazione a:

  • una ricognizione dei fabbisogni formativi individuati  dalle Direzioni Generali competenti per le tematiche relative alla sicurezza degli alimenti, la salute ed il benessere animale
  • un’analisi dei report degli audit di settore o generali  effettuati dal personale delle stesse Direzioni generali sul territorio o  dalla Commissione Europea nei confronti del Ministero stesso

Per lo sviluppo del programma di formazione, diretto essenzialmente a personale del servizio sanitario nazionale, il Segretariato si avvale della collaborazione degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali e dell'Istituto Superiore di Sanità, incaricati sulla base delle specifiche competenze, in quanto sedi di Centri di Referenza Nazionali o Laboratori Nazionali di Riferimento, nonché provider nazionali per il Sistema ECM, in quanto questi corsi sono rivolti prevalentemente a personale sanitario.

Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari
Ufficio 4
Decreto 8 marzo 2017

Decreto di adozione del Piano annuale di controllo postmarketing dei medicinali veterinari ai sensi del dlgs.193/2006.

Notizia 17 marzo 2017

Direzione generale della prevenzione sanitaria - Ufficio IDecreto ministeriale 11 maggio 2017 Programma CCM 2017
Approvazione del programma di attività del Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie - CCM anno 2017.
Notizia 7 giugno 2017 - Bando di gara 2017 Programma CCM 2017

2016

Il Ministero della salute pubblica gli atti con i quali sono determinati i criteri e le modalità cui le amministrazioni devono attenersi per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati.

 

UfficioAtto
Direzione generale della prevenzione sanitaria - Ufficio I
Decreto ministeriale 3 agosto 2016 Programma CCM 2016
Approvazione del programma di attività del Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie - CCM anno 2016.
Notizia 20 settembre 2016 - Bando di gara Programma CCM 2016
Segretariato generale

Ufficio III

Decreto legge 8 agosto 1996, n. 429, convertito dalla Legge 21 ottobre 1996, n. 532

Il Segretariato Generale organizza annualmente, con i fondi previsti dal decreto legge 8 agosto 1996, n. 429, convertito dalla legge 21 ottobre 1996, n. 532, corsi di formazione rivolti al personale addetto ai Controlli Ufficiali relativi alla sicurezza degli alimenti, la salute ed il benessere animale, del Servizio Sanitario Nazionale, delle Regioni, degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali e del Ministero della Salute, in attuazione di quanto previsto dal Reg. 882/2004/CE.

In linea generale gli obiettivi dei corsi di formazione sono:

  • consentire un aggiornamento continuo e dinamico del personale addetto ai controlli ufficiali nei settori di competenza, in modo che sia in grado di rispondere, nel rispetto delle normative vigenti, in modo tempestivo ed idoneo anche nel caso di insorgenza di eventuali emergenze;
  • rendere omogenei, sul territorio nazionale, le modalità dei Controlli Ufficiali secondo quanto previsto nella  normativa comunitaria e nazionale.

L’erogazione dei fondi avviene sulla base di un Piano di Formazione annuale, elaborato in relazione a:

  • una ricognizione dei fabbisogni formativi individuati  dalle Direzioni Generali competenti per le tematiche relative alla sicurezza degli alimenti, la salute ed il benessere animale
  • un’analisi dei report degli audit di settore o generali  effettuati dal personale delle stesse Direzioni generali sul territorio o  dalla Commissione Europea nei confronti del Ministero stesso

Per lo sviluppo del programma di formazione, diretto essenzialmente a personale del servizio sanitario nazionale, il Segretariato si avvale della collaborazione degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali e dell'Istituto Superiore di Sanità, incaricati sulla base delle specifiche competenze, in quanto sedi di Centri di Referenza Nazionali o Laboratori Nazionali di Riferimento, nonché provider nazionali per il Sistema ECM, in quanto questi corsi sono rivolti prevalentemente a personale sanitario.

Anno 2015

Il Ministero della salute pubblica gli atti con i quali sono determinati i criteri e le modalità cui le amministrazioni devono attenersi per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati.

 

UfficioAtto
Direzione generale della prevenzione - Ufficio IDecreto ministeriale 11 maggio 2015
Approvazione del programma di attività del Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie - CCM anno 2015.
Notizia 8 luglio 2015
Direzione Generale  per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e della Nutrizione - Ufficio VIIDecreto dirigenziale del 20 ottobre 2014
Riapertura del termine di iscrizione degli interessati nell’elenco di Enti per lo svolgimento di attività a rilevanza comunitaria in materia di prodotti fitosanitari.
Avviso del 4 agosto 2015
Direzione generale della prevenzione - Ufficio VProgetto AIDS - Prevenzione dell’HIV in carcere: una ricerca-azione per costruire risposte efficaci relative alla riduzione del danno e dei rischi di trasmissione di HIV nella popolazione carceraria, in base alle Linee Guida Internazionali 2013.
Avviso del 3 settembre 2015

Il 19 ottobre 2015 il Comitato di valutazione progetti Aids, nominato con decreto 14 ottobre 2015 del Direttore della Direzione generale della prevenzione sanitaria, ha proceduto all’esame di congruità delle proposte progettuali pervenute, sia rispetto all’argomento indicato dalla Sezione del volontariato per la lotta contro l’AIDS, che rispetto ai requisiti minimi, soggettivi ed oggettivi previsti nell’avviso del 3 settembre.
Consulta l'esito dell'avviso
Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione - Ufficio IDecreto direttoriale del 23 ottobre 2015
Rinnovo Commissione per la definizione dei criteri per la ripartizione tra i laboratori nazionali di riferimento addetti ai controlli ufficiali delle somme riassegnate al Ministero della salute derivanti dalla riscossione delle tariffe di cui all’articolo 7, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 19 novembre 2008, n. 194.
Verbale della riunione del 3 novembre 2015
Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei e internazionali - Ufficio IDecreto direttoriale del 10 marzo 2014
Procedimento per la concessione di sovvenzioni e contributi ad enti pubblici e privati da parte della direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei e internazionali.

Realizzazione di un'iniziativa di informazione e comunicazione per la promozione della cultura della fertilità nella popolazione giovanile e per la prevenzione dell’infertilità, in collaborazione con una pubblica amministrazione che opera nel settore di interesse.
Consulta l'Avviso del 18 dicembre 2015
Ex Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute - Ufficio II
Decreto legge 8 agosto 1996, n. 429, convertito dalla Legge 21 ottobre 1996, n. 532
Il Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute, organizza annualmente, con i fondi previsti dal decreto legge 8 agosto 1996, n. 429, convertito dalla legge 21 ottobre 1996, n. 532, corsi di formazione rivolti al personale addetto ai Controlli Ufficiali in Sicurezza Alimentare, Sanità Animale e Benessere Animale, del Servizio Sanitario Nazionale, delle Regioni, degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali e del Ministero della Salute, in attuazione di quanto previsto dal Reg. 882/2004/CE.

In linea generale gli obiettivi dei corsi di formazione sono:
  • consentire un aggiornamento continuo e dinamico del personale addetto ai Controlli Ufficiali nei settori di competenza, in modo che sia in grado di rispondere, nel rispetto delle normative vigenti, in maniera tempestiva anche nel caso di insorgenza di eventuali emergenze;
  • rendere omogenei, sul territorio nazionale, le modalità dei Controlli Ufficiali secondo quanto previsto nella  normativa comunitaria e nazionale.
L’erogazione dei fondi avviene sulla base di un  Programma di Formazione Annuale, elaborato in relazione a:
  • una ricognizione dei fabbisogni formativi individuati  dalle Direzioni generali del afferenti al Dipartimento, e cioè della Direzione generale per l’igiene e  la sicurezza  degli alimenti e la nutrizione  e  la Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari
  • un’analisi dei report degli audit di settore o di sistema effettuati dal personale delle stesse Direzioni generali sul territorio o  dalla Commissione Europea nei confronti del Ministero stesso
Per lo sviluppo del  programma di formazione, diretto essenzialmente a personale del servizio sanitario nazionale, il Dipartimento si  avvale degli Istituti  Zooprofilattici Sperimentali e dell'Istituto Superiore di Sanità,  sulla base alle specifiche competenze, in quanto sedi di Centri di Referenza Nazionali  o Laboratori Nazionali di Riferimento e provider nazionali per il Sistema ECM, essendo questi corsi rivolti prevalentemente a personale sanitario.

Anno 2014

Il Ministero della salute pubblica gli atti con i quali sono determinati i criteri e le modalità cui le amministrazioni devono attenersi per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati.

 

UfficioAtto
Ex Direzione generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali - Ufficio IIIDecreto direttoriale del 10 marzo 2014
(Registrato dall’Ufficio Centrale del Bilancio in data 3 aprile 2014 con presa d’atto n. 579 e dalla Corte dei Conti in data 13 maggio 2014 al Foglio 1618)

“Procedimento per la concessione di sovvenzioni e contributi ad enti pubblici e privati da parte della Direzione Generale della Comunicazione e delle Relazioni Istituzionali ai sensi dell’articolo 12 della Legge 7 agosto 1990, n. 241”
Ex Direzione generale della prevenzione - Ufficio VAvviso dell'11 agosto 2014
Presentazione di progetti di intervento in tema di lotta contro la diffusione dell’epidemia da HIV, da realizzarsi in collaborazione tra Ministero della salute ed enti pubblici, operanti nel settore sanitario, nelle materie proposte dalla Consulta delle associazioni per la lotta contro l’AIDS per l’anno 2014
Direzione Generale  per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e della Nutrizione - Ufficio VIIDecreto dirigenziale del 20 ottobre 2014
Istituzione di un elenco di enti per lo svolgimento di attività a rilevanza comunitaria in materia di prodotti fitosanitari. Avviso del 21 ottobre 2014
Direzione Generale della prevenzione sanitaria - Ufficio IDecreto ministeriale 19 novembre 2014
Approvazione del programma di attività del Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie - CCM anno 2014. Notizia del 19 novembre 2014
Direzione generale della prevenzione - Ufficio XAvviso del 9 dicembre 2014
Presentazione di proposte operative per interventi per l'integrazione socio-sanitaria cittadini Paesi terzi, progetto FEI 2013
Ex Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute - Ufficio II
Decreto legge 8 agosto 1996, n. 429, convertito dalla Legge 21 ottobre 1996, n. 532
Il Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute, organizza annualmente, con i fondi previsti dal decreto legge 8 agosto 1996, n. 429, convertito dalla legge 21 ottobre 1996, n. 532, corsi di formazione rivolti al personale addetto ai Controlli Ufficiali in Sicurezza Alimentare, Sanità Animale e Benessere Animale, del Servizio Sanitario Nazionale, delle Regioni, degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali e del Ministero della Salute, in attuazione di quanto previsto dal Reg. 882/2004/CE.

In linea generale gli obiettivi dei corsi di formazione sono:
  • consentire un aggiornamento continuo e dinamico del personale addetto ai Controlli Ufficiali nei settori di competenza, in modo che sia in grado di rispondere, nel rispetto delle normative vigenti, in maniera tempestiva anche nel caso di insorgenza di eventuali emergenze;
  • rendere omogenei, sul territorio nazionale, le modalità dei Controlli Ufficiali secondo quanto previsto nella  normativa comunitaria e nazionale.
L’erogazione dei fondi avviene sulla base di un  Programma di Formazione Annuale, elaborato in relazione a:
  • una ricognizione dei fabbisogni formativi individuati  dalle Direzioni generali del afferenti al Dipartimento, e cioè della Direzione generale per l’igiene e  la sicurezza  degli alimenti e la nutrizione  e  la Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari
  • un’analisi dei report degli audit di settore o di sistema effettuati dal personale delle stesse Direzioni generali sul territorio o  dalla Commissione Europea nei confronti del Ministero stesso
Per lo sviluppo del  programma di formazione, diretto essenzialmente a personale del servizio sanitario nazionale, il Dipartimento si  avvale degli Istituti  Zooprofilattici Sperimentali e dell'Istituto Superiore di Sanità,  sulla base alle specifiche competenze, in quanto sedi di Centri di Referenza Nazionali  o Laboratori Nazionali di Riferimento e provider nazionali per il Sistema ECM, essendo questi corsi rivolti prevalentemente a personale sanitario.

Anno 2013

Il Ministero della salute pubblica gli atti con i quali sono determinati i criteri e le modalità cui le amministrazioni devono attenersi per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati.

 

UfficioAtto
Ex Direzione generale della prevenzione - Ufficio IDecreto ministeriale 1/3/2013
Approvazione del programma di attività del Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie - CCM anno 2013
Ex Direzione generale della prevenzione - Ufficio VAvviso del 18 ottobre 2013
Presentazione di progetti di intervento in tema di lotta contro la diffusione dell'epidemia da HIV, da realizzarsi in collaborazione tra Ministero della salute ed enti pubblici, operanti nel settore sanitario, nelle materie proposte dalla Consulta delle associazioni per la lotta contro l'AIDS per l'anno 2013.
Ex Ufficio generale delle risorse, dell'organizzazione e del bilancio - Ufficio IVRegolamento disciplinante l'erogazione delle provvidenze economiche da parte del Ministero della Salute
I criteri e le modalità per la concessione di benefici economici a favore del personale in servizio, di quello cessato, del personale comandato e delle loro famiglie.
Ex Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute - Ufficio IIParametri finanziamento Ricerca Corrente degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali triennio 2012/2014
Gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (IIZZSS), Enti sanitari di diritto pubblico, sono destinatari istituzionali di fondi per le attività di ricerca corrente e finalizzata per le problematiche relative all'igiene e sanità pubblica veterinaria come previsto dall’Articolo 12 bis del D.lvo 502/92.

La modalità di assegnazione di fondi elaborata dal Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute è basata su un metodo meritocratico fondato su parametri oggettivi e misurabili ed approvati dalla Commissione Nazionale della Ricerca Sanitaria.

Tali parametri sono identificabili nel documento su indicato "Parametri finanziamento Ricerca Corrente degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali triennio 2012/2014" e si suddividono in tre Macroaree: Produzione scientifica - Prodotti, capacità di attrarre risorse, strategia della ricerca - Attività.
Ex Direzione generale della programmazione sanitaria - Ufficio VI ex Direzione generale dei Rapporti con l’Unione Europea e per i Rapporti internazionaliInterventi umanitari - Ingresso per cure in Italia di cittadini stranieri ai sensi del D.lgs. 502/92 e successive modificazioni - Anno 2012
Programma di interventi umanitari in favore di cittadini stranieri residenti in paesi privi di strutture sanitarie idonee ed adeguate mediante l’autorizzazione all’ingresso per cure in Italia, da parte del Ministero della salute di concerto con il Ministero degli affari esteri.

Il Ministero della salute sulla base della documentazione acquisita, provvede a predisporre la programmazione degli interventi, individuando nel contempo, le strutture che si ritengono idonee all’erogazione delle prestazioni sanitarie richieste.

Il rimborso delle spese di carattere strettamente sanitario viene effettuato alle strutture sanitarie per il tramite delle Regioni. Le risorse finanziarie assegnate per la programmazione 2012 degli interventi umanitari sono pari a € 810.000,00
Ex Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione - Ufficio IDecreto direttoriale del 22 novembre 2011
Decreto Direttoriale di costituzione della Commissione per la definizione dei criteri per la ripartizione tra i laboratori nazionali di riferimento, accreditati ai sensi del Reg (CE) 882/2004, della quota dell’1% delle somme riscosse per i controlli sanitari ufficiali di cui al decreto legislativo 19 novembre 2008, n. 194, articolo 7, comma 1, lett. d).
Verbale riunione del 27 ottobre 2014
La Commissione ha provveduto alla definizione dei criteri per la ripartizione tra i laboratori nazionali di riferimento, addetti ai controlli ufficiali, delle somme riassegnate al Ministero della salute derivanti dalla riscossione delle tariffe di cui all’articolo 7, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 19 novembre 2008, n. 194, destinate al funzionamento dei laboratori stessi.
Ex Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute - Ufficio II
Decreto legge 8 agosto 1996, n. 429, convertito dalla Legge 21 ottobre 1996, n. 532
Il Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute, organizza annualmente, con i fondi previsti dal decreto legge 8 agosto 1996, n. 429, convertito dalla legge 21 ottobre 1996, n. 532, corsi di formazione rivolti al personale addetto ai Controlli Ufficiali in Sicurezza Alimentare, Sanità Animale e Benessere Animale, del Servizio Sanitario Nazionale, delle Regioni, degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali e del Ministero della Salute, in attuazione di quanto previsto dal Reg. 882/2004/CE.

In linea generale gli obiettivi dei corsi di formazione sono:
  • consentire un aggiornamento continuo e dinamico del personale addetto ai Controlli Ufficiali nei settori di competenza, in modo che sia in grado di rispondere, nel rispetto delle normative vigenti, in maniera tempestiva anche nel caso di insorgenza di eventuali emergenze;
  • rendere omogenei, sul territorio nazionale, le modalità dei Controlli Ufficiali secondo quanto previsto nella  normativa comunitaria e nazionale.
L’erogazione dei fondi avviene sulla base di un  Programma di Formazione Annuale, elaborato in relazione a:
  • una ricognizione dei fabbisogni formativi individuati  dalle Direzioni generali del afferenti al Dipartimento, e cioè della Direzione generale per l’igiene e  la sicurezza  degli alimenti e la nutrizione  e  la Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari
  • un’analisi dei report degli audit di settore o di sistema effettuati dal personale delle stesse Direzioni generali sul territorio o  dalla Commissione Europea nei confronti del Ministero stesso
Per lo sviluppo del  programma di formazione, diretto essenzialmente a personale del servizio sanitario nazionale, il Dipartimento si  avvale degli Istituti  Zooprofilattici Sperimentali e dell'Istituto Superiore di Sanità,  sulla base alle specifiche competenze, in quanto sedi di Centri di Referenza Nazionali  o Laboratori Nazionali di Riferimento e provider nazionali per il Sistema ECM, essendo questi corsi rivolti prevalentemente a personale sanitario.

Data di pubblicazione: 26 settembre 2013, ultimo aggiornamento 2 febbraio 2018