Direzione generale del personale, dell'organizzazione e del bilancio

Pubblicazione: 5 febbraio 2019

Data di scadenza:   

Gazzetta Ufficiale - Serie concorsi n. 9 del 1 febbraio 2019

La legge 30 dicembre 2018, n. 145 recante bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019 – 2021, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31 dicembre 2018 – Supplemento Ordinario n.62, all’art. 1 comma 329 ha autorizzato per gli anni 2019 e 2020 il Ministero della salute, per le finalità di cui all’art. 5-ter del decreto-legge 7 giugno 2017, n.73, convertito con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2017, n.119, ad avvalersi, per le esigenze della Direzione generale della vigilanza sugli enti e della sicurezza delle cure, di un contingente fino a venti unità di personale, in posizione di comando obbligatorio, per lo svolgimento di attività finalizzate al ristoro dei soggetti danneggiati da trasfusioni con sangue infetto, da somministrazione di emoderivati infetti o da vaccinazioni obbligatorie.

L'Avviso è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – 4° serie speciale n. 9 del 1 febbraio 2019.


PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE


Al fine, quindi, di valutare la possibilità di attivazione, nei limiti delle risorse disponibili, di eventuali comandi biennali, ai sensi della normativa citata, coloro che, in possesso dei requisiti necessari, fossero interessati a tale esperienza lavorativa, potranno manifestare la propria disponibilità inviando una comunicazione, corredata di curriculum vitae in formato europeo datato e sottoscritto e una fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità, tramite posta elettronica certificata (P.E.C.), all’indirizzo: dgpob@postacert.sanita.it.

Come previsto dalla suddetta normativa saranno prese in considerazione le richieste formulate da dipendenti appartenenti all’area III del comparto Ministeri con professionalità giuridico - amministrativa ed economico - contabile.

L’Amministrazione si riserva di effettuare con gli interessati un colloquio preliminare, per approfondire gli elementi risultanti dal curriculum e di valutare le motivazioni nonché il possesso delle attitudini necessarie allo svolgimento delle attività indicate.

La ricezione delle manifestazioni di interesse e l’eventuale convocazione a colloquio non comporta in ogni caso per l’Amministrazione alcun impegno nei confronti dei soggetti interessati.


CONTATTI


Per informazioni sulla procedura potrà essere contattata la sig.ra Delfina Di Stefano al numero telefonico 06 59942696.

 

Data di pubblicazione: 5 febbraio 2019

Documentazione

Bando