Parere CNSA n. 16 sul rischio ambientale, sanitario e di sicurezza alimentare legato all’utilizzo di farmaci contenenti antibiotici destinati alla terapia di malattie nelle api

A cura di Ministero della Salute, CNSA

Anno 2016

Abstract
In Italia e nel territorio dell'Unione europea non risulta registrato nessun medicinale contenente antibiotico da utilizzare in apicoltura. La norma comunitaria prevede che, ove non esistano medicinali veterinari autorizzati per trattare una determinata affezione di specie animali destinate alla produzione di alimenti, il veterinario responsabile può trattare l’animale interessato con un medicinale veterinario autorizzato per l’uso in un’altra specie animale o per un’altra affezione sulla stessa specie (sistema a cascata). Nonostante i controlli ufficiali in Italia evidenzino una contenuta positività nei campioni esaminati, non si dispone di elementi e dati scientifici sufficienti a poter esprimere un parere esaustivo di valutazione del rischio ambientale, sanitario e di sicurezza alimentare legato all’utilizzo di farmaci contenenti antibiotici in apicoltura. Pertanto, sarebbe necessario lo svolgimento di uno specifico studio sull'uso di antibiotici in apicoltura allo scopo di valutare la presenza e la cinetica di tali residui nel miele e negli altri prodotti dell’alveare.

Download


Data di pubblicazione: 29 marzo 2017 , ultimo aggiornamento 2 maggio 2018