Home / Temi e professioni / Animali / Sanità animale / Malattie animali / Principali malattie animali / Peste suina africana

Peste suina africana

Immagine di cinghiali

Malattia

  • La Peste suina africana (PSA) è una malattia virale che colpisce suini e cinghiali
  • Altamente contagiosa e spesso letale per gli animali, non è, invece, trasmissibile agli esseri umani
  • Le epidemie hanno pesanti ripercussioni economiche nei Paesi colpiti

Dati epidemiologici nazionali e internazionali

  • Nel 2014 è esplosa un’epidemia di PSA in alcuni Paesi dell’Est della UE. Da allora la malattia si è diffusa in altri Stati Membri, tra cui Belgio e Germania, mentre in ambito internazionale è presente in Cina, India, Filippine e in diverse aree del Sud-Est asiatico, raggiungendo anche l’Oceania (Papua Nuova Guinea).
  • In Italia, la malattia è presente soltanto in Sardegna, dove negli ultimi anni si registra un costante e netto miglioramento della situazione epidemiologica

Piani di eradicazione e Azioni di controllo

  • Dal 2020 l’Italia, in considerazione dell’epidemia europea e in base a quanto previsto nell’ambito della strategia comunitaria di prevenzione e controllo della malattia, ha elaborato un piano di Sorveglianza nazionale, che contempla anche una parte dedicata alla sola Sardegna relativamente alle misure volte al raggiungimento dell’eradicazione. Il Piano è presentato annualmente alla Commissione Europea per l’approvazione e il cofinanziamento.

Raccomandazioni

  • Indicazioni per: turisti, allevatori, cacciatori, veterinari
  • Attenzione: gettare sempre residui di carne fresca o stagionata di suino in contenitori chiusi


Poster e locandine



Video realizzato da EFSA, Autorità europea per la sicurezza alimentare

Video realizzato da EFSA, Autorità europea per la sicurezza alimentare




Condividi

Tag associati a questa pagina


.