Home / Fake News

Fake News

Bufale e disinformazione sono molto pericolose quando riguardano la salute e spesso non è facile distinguerle tra milioni di informazioni. In queste pagine facciamo chiarezza sulle fake news più diffuse, smentendole alla luce delle evidenze disponibili.

Tutte le informazioni sono verificate dagli esperti del ministero della Salute e/o dell’Istituto superiore di sanità e sono basate su evidenze scientifiche, normative, documentazioni nazionali e internazionali disponibili alla data di pubblicazione di ogni notizia.

Ricerca per argomenti


Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

    Seleziona l'argomento per saperne di più

      Seleziona l'argomento per saperne di più

      Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        • Naso

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

            Seleziona l'argomento per saperne di più

            Seleziona l'argomento per saperne di più

            • Yoga

            Seleziona l'argomento per saperne di più


            Affermazione falsa

            Bere un bicchierino di liquore a base di sambuco, o un caffè corretto al liquore di sambuco,  protegge dal Covid-19 


            Affermazione vera

            Assumere bevande alcoliche non protegge da Covid-19. Non ci sono evidenze scientifiche che le bevande a base di fiori di sambuco abbiano proprietà in grado di prevenire l’infezione da Sars-CoV-2. Il modo migliore per proteggere sé stessi e gli altri dal virus è quello di vaccinarsi, indossare correttamente la mascherina, mantenere il distanziamento fisico, evitare ambienti chiusi e affollati, garantire una buona ventilazione degli spazi interni, lavarsi le mani regolarmente e starnutire o tossire in un fazzoletto o nel gomito piegato. 


            Data ultima verifica: 20 aprile 2022





            Affermazione falsa

            È inutile vaccinarsi contro SARS-CoV-2 e anche fare il richiamo con la terza dose di vaccino perché ormai circola solo la variante Omicron che non è pericolosa


            Affermazione vera

            Alcuni studi mostrano che la gravità delle sequele causate dall'infezione dovuta alla variante Omicron sia inferiore rispetto a Delta. Tuttavia, questi studi sono stati condotti per lo più in Paesi con alti tassi di vaccinazione: il tasso relativamente più basso di ricoveri e morti finora è in gran parte merito della vaccinazione, in particolare dei gruppi più vulnerabili. Proprio di recente l’aumento di casi e di ospedalizzazione in alcune regioni della Cina (es. Shanghai, Hong Kong) dove la copertura vaccinale è quali-quantitativamente insufficiente (i vaccini cinesi come Sinovac e Sinopharm hanno mostrato ridotta efficacia contro le varianti) mostra come Omicron sia temibile quanto il virus ancestrale. La vaccinazione con i vaccini autorizzati da EMA (European Medicines Agency - Agenzia europea per i medicinali) stimola la risposta immunitaria, che non solo ci protegge dalle varianti attualmente in circolazione - compresa Omicron - ma è anche probabile che, grazie alla cosiddetta immunità cellulomediata, dia una solida protezione dalla malattia grave dovuta a future mutazioni di COVID-19.

            Per approfondire: sito Oms Europe 


            Data ultima verifica: 12 aprile 2022


            ARGOMENTI: Vaccinazioni, Vaccini, Virus



            Affermazione falsa

            Il vaccino è inutile perché l'immunità dura poche settimane


            Affermazione vera

            I dati provenienti dalle sperimentazioni indicano che i vaccini inducono una protezione contro la malattia severa e l’ospedalizzazione che dura molti mesi. 

            Per rafforzare la protezione contro l’infezione sono state raccomandate dosi di richiamo (booster).


            Data ultima verifica: 11 aprile 2022

            Vaccini anti Covid-19




            Affermazione falsa

            I farmaci antivirali prevengono l’infezione da nuovo coronavirus


            Affermazione vera

            No, non ci sono evidenze su una loro azione preventiva. Alcuni specifici antivirali sono utili in fase di post esposizione e di trattamento per evitare la progressione della malattia nei soggetti a maggior rischio.


            Data ultima verifica: 11 aprile 2022

            Fake: i farmaci antivirali prevengono l’infezione da nuovo coronavirus

            ARGOMENTI: Farmaci



            Affermazione falsa

            Più ci vacciniamo più aumentano le varianti del virus


            Affermazione vera

            Le varianti sono dovute al fatto che il virus quando si replica tende a sviluppare nuove mutazioni. Al contrario, i vaccini contribuiscono a ridurre la circolazione del virus e di conseguenza si riduce anche la possibilità che questo muti. (Fonte: Istituto Superiore di Sanità)


            Data ultima verifica: 11 aprile 2022


            ARGOMENTI: Vaccinazioni, Vaccini, Virus



            Affermazione falsa

            Il vaccino fa venire il COVID-19. Quasi tutti i positivi al virus sono vaccinati


            Affermazione vera

            I vaccini attualmente utilizzati in Italia nella campagna vaccinale sono basati su tecnologie che non prevedono l’utilizzo del SARS-CoV-2 vivo con capacità infettante. L’eventuale sviluppo della malattia dopo la vaccinazione può quindi essere dovuto solo a un’infezione naturale del virus contratta indipendentemente dal vaccino. (Fonte: Istituto Superiore di Sanità).


            Data ultima verifica: 11 aprile 2022


            ARGOMENTI: Vaccinazioni, Vaccini, Virus



            Affermazione falsa

            Prima di vaccinarmi contro COVID-19 devo fare il test sul sangue per essere sicuro di non avere già gli anticorpi


            Affermazione vera

            Allo stato attuale non è indicato fare test sierologici (test sul sangue) per rilevare la presenza di anticorpi contro SARS-CoV-2 prima di sottoporsi alla vaccinazione. I vaccini sono, infatti, indicati anche per le persone che hanno già contratto COVID-19 e che, dunque, hanno sviluppato anticorpi.

            Per saperne di più: Circolare ministero della Salute 3 marzo 2021


            Data ultima verifica: 11 aprile 2022





            Affermazione falsa

            Chi si è vaccinato contro Sars-CoV-2 e chi ha fatto anche il richiamo con la terza dose può evitare di indossare la mascherina e di mantenere il distanziamento fisico dalle altre persone


            Affermazione vera

            Il vaccino è lo strumento fondamentale di prevenzione nei confronti di COVID-19. La vaccinazione diminuisce le probabilità di sviluppare forme gravi della malattia e riduce drasticamente la necessità di ricovero ospedaliero. Tuttavia nessun vaccino anti-COVID-19 conferisce un livello di protezione del 100% dall'infezione, per questo è fondamentale che la vaccinazione sia accompagnata dal rispetto delle altre misure di prevenzione quali l’utilizzo della mascherina, il distanziamento fisico e il lavaggio delle mani. È l’insieme di tutti i fattori di prevenzione che riduce drasticamente il rischio di infettarsi con il virus Sars-CoV-2.

            Ciò ancor di più alla luce dell’attuale situazione epidemiologica che vede la comparsa e la circolazione di varianti virali come Omicron, che appaiono più diffusive rispetto ai virus circolante nella prima fase della pandemia.

            Per approfondire: Sito Oms EuropeReport Iss 


            Data ultima verifica: 11 aprile 2022





            Affermazione falsa

            I vaccini anti COVID-19 non proteggono dalle varianti del virus e quindi è inutile vaccinarsi


            Affermazione vera

            Gli studi indicano la protezione contro tutte le principali varianti del SARS-CoV-2 dopo il completamento del ciclo vaccinale (prima e seconda dose ovvero singola dose fatta preferibilmente entro 6 mesi dall’infezione e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione) anche se, a distanza di alcuni mesi, la risposta anticorpale può ridursi. Per questo motivo è stata raccomandata una dose di richiamo (booster) per ristabilire la massima efficacia protettiva del vaccino. Nella popolazione più fragile, per età (over 80 e residenti in RSA) o comorbidità, è stata raccomandata anche una seconda dose di richiamo (second booster).

            Vedi anche:



            Data ultima verifica: 11 aprile 2022





            Affermazione falsa

            COVID-19 si diffonde attraverso il respiro e le goccioline di saliva, quindi non occorre disinfettare oggetti e superfici


            Affermazione vera

            SARS-CoV-2 si diffonde principalmente tramite goccioline respiratorie, compresi gli aerosol di una persona infetta che starnutisce, tossisce, parla, canta o respira in prossimità di altre persone. Le goccioline, compresi gli aerosol, possono essere inalate o depositate nel naso, nella bocca o negli occhi. Per questo è estremamente importante garantire l’aereazione degli spazi chiusi. Più raramente, l'infezione può essere dovuta al contatto con superfici contaminate da goccioline.

            Questo significa che se tocchiamo con le mani oggetti, o superfici, su cui si sono depositate secrezioni respiratorie di persone infette e poi le portiamo a bocca, naso o occhi, possiamo infettarci per via indiretta. Per questo è raccomandata, oltre al lavaggio frequente delle mani, la pulizia e la disinfezione regolare delle superfici, ed in particolare delle superfici toccate frequentemente (ad esempio maniglie, corrimani, telecomandi, interruttori della luce, etc.) come strumento di prevenzione e contrasto alla diffusione del virus.

            Per ulteriori informazioni


            Data ultima verifica: 10 aprile 2022

            Fake: non occorre disinfettare oggetti e superfici

            ARGOMENTI: Contagio



            Pagina  1  di  8




            .