Home / Argomenti - I Livelli essenziali di assistenza (LEA) / Accesso alle prestazioni, la tessera sanitaria

Accesso alle prestazioni, la tessera sanitaria

immagine di una tessera sanitaria


La Tessera Sanitaria - TS, che contiene anche il codice fiscale rilasciato dall’Agenzia delle Entrate, viene utilizzata ogni volta che il cittadino si reca dal medico, acquista un medicinale in farmacia, prenota un esame in un laboratorio di analisi, beneficia di una visita specialistica in ospedale e alla ASL o quando fruisce di cure termali e, comunque, ogni volta che deve certificare il proprio codice fiscale.

La tessera, che è strettamente personale, permette di ottenere servizi sanitari anche nei paesi dell’Unione europea. Viene rilasciata a tutti i cittadini che hanno diritto all'assistenza sanitaria da parte del Servizio Sanitario Nazionale


E' stata distribuita a partire dal 2004 dall'Agenzia delle Entrate all'indirizzo di residenza risultante nella banca dati dell'Anagrafe Tributaria al momento della spedizione.

Materialmente consiste in una tessera plastificata con dimensioni e consistenza identiche ad una tessera bancomat. Sono impressi frontalmente:

  • i dati anagrafici dell'assistito
  • il codice fiscale
  • la data di scadenza, valida ai soli fini dell’assistenza sanitaria (normalmente è di sei anni per gli assistiti in via definitiva, o periodi inferiori per casi particolari, come ad es. stranieri con permesso di soggiorno limitato)
  • tre caratteri braille a 6 punti per i non vedenti

Sul retro invece (che rappresenta la Tessera Europea di Assicurazione Malattia - TEAM) sono riportati:

  • il codice fiscale in formato codice a barre
  • la banda magnetica dell’assistito
  • la dicitura Tessera europea di assicurazione malattia e la sigla di identificazione dello Stato che rilascia la tessera (codice ISO 3166-1).

In prossimità della scadenza, l'Agenzia delle Entrate provvede automaticamente ad inviare la nuova tessera a tutti i soggetti per i quali non sia decaduto il diritto all'assistenza sanitaria. Alla scadenza, tuttavia ha valore come tesserino di codice fiscale.

Dal 1º gennaio 2008 è entrata in vigore la normativa che impone l'obbligo di emissione dello "scontrino fiscale parlante" per la certificazione dell'acquisto dei farmaci da utilizzare ai fini della detrazione Irpef. Sullo scontrino è riportata la quantità e tipologia di farmaci acquistati, oltre al codice fiscale del cliente. È necessario, al momento dell'acquisto, la tessera sanitaria personale o il proprio codice fiscale.

Il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 25 febbraio 2010, che aggiorna le disposizioni precedenti (Decreto 11 marzo 2004), prolunga di un anno la validità della tessera sanitaria, che passa da cinque a sei anni.

In prossimità della scadenza, viene automaticamente inviata una nuova tessera. Alla scadenza, vale comunque come tessera di codice fiscale. La Tessera Sanitaria (TS) è un elemento importante per attuare in Italia il sistema di monitoraggio della spesa sanitaria volto a conoscere e governare le risorse spese nella sanità, impiegando meglio il denaro pubblico disponibile.

Per ulteriori informazioni sulla Tessera Sanitaria:



Data di pubblicazione: 30 gennaio 2019 , ultimo aggiornamento 30 gennaio 2019



Condividi

Argomenti - Servizio sanitario nazionale e LEA


Argomenti

.