Ministero della Salute

Relazione annuale al PNI 2019

Data di pubblicazione: 30 novembre 2020

Alimenti di origine animale - Controlli sanitari all'importazione - carne fraca Brasile - attività ad hoc

FONTE: Ministero della Salute

Capitolo 1. Attività svolta

È proseguita per tutto il 2019 l’attività di controllo straordinaria sulle carni provenienti dal Brasile in seguito al noto scandalo carne fraca emerso in Brasile nel 2016-2017[1]

Tale attività di controllo straordinaria è stata raccomandata dalla Commissione europea in accordo con gli Stati membri nel 2017 (nota SANTE (2017) 4033461) e prevede:

a) il controllo documentale e fisico del 100% delle partite di carni, preparazioni di carne e prodotti a base di carne provenienti dal Brasile e

b) il controllo di laboratorio di tipo microbiologico sul 20% delle partite di carni, preparazioni di carne e prodotti a base di carne provenienti dal Brasile secondo i criteri stabiliti dal Regolamento (CE) n. 2073/2005.



[1]Nel 2016-2017 le Autorità brasiliane hanno condotto una maxi-operazione investigativa che ha portato alla scoperta, in diversi Stati del Brasile, di una rete di funzionari e aziende coinvolte in attività illegali nella produzione di carne destinata anche all'esportazione verso l'Unione europea (operazione carne fraca).



Tag associati a questa pagina: Alimenti di origine animaleImport-export extra UESicurezza alimentare