Ministero della Salute

Relazione annuale al PNI 2019

Data di pubblicazione: 30 novembre 2020

Mangimi - Metalli pesanti nei mangimi - IZS Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta

FONTE: Laboratori Nazionali di Riferimento (LNR)

Laboratorio Nazionale di Riferimento per i metalli ed i composti azotati negli alimenti per animali - NRL HEAVY METALS AND NITROGENOUS COMPOUND IN FEED (NRL MN)
IZS Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta

Nome della Prova Interlaboratorio: PROFICIENCY TEST HEAVY METALS IN FEED 2019

Matrice: Materia prima vegetale per mangimi (materiale di riferimento certificato Soyabeanflour INCT-SBF-4) prodotto dall’InstytutChemii i TechnikiJądrowej (POLAND).

Analiti: Nichel

Luogo e periodo di svolgimento: Il NRL MN ha trasmesso l'invito alla partecipazione il 28 maggio 2019; i campioni sono stati inoltrati ai laboratori partecipanti il 18 giugno 2019; la deadline per l’invio dei risultati è stata fissata inizialmente per il 31 luglio 2019 e poi prorogata, su richiesta di un partecipante, al 5 agosto 2019; il report finale è stato inviato il 15 novembre 2019.

Numero e tipo di laboratori partecipanti: 9 laboratori afferenti alla rete dei laboratori nazionali (Istituti Zooprofilattici Sperimentali) hanno aderito allo studio (IZS Abruzzo e Molise, IZS Lazio e Toscana, IZS Lombardia e Emilia-Romagna, IZS Mezzogiorno, IZS Puglia e Basilicata, IZS Sardegna, IZS Sicilia, IZS Umbria e Marche, IZS Venezie).

Follow up

Le conclusioni generali sulla rete dei laboratori risultano essere:


Per quanto riguarda le criticità del PT, si segnala:


Globalmente, per quanto riguarda il calcolo degli scores:


Rispetto al PT del 2018, considerando solo l’analita Nichel, si ravvisa un leggero peggioramento delle prestazioni per quanto riguarda lo Z-score (con un aumento dei risultati discutibili), mentre si rileva un miglioramento dello z-score.

Non sono state inviate le lettere di comunicazione di non conformità ai partecipanti in quanto nessun partecipante ha ottenuto uno Z-score sfavorevole.

Nell’ultimo quinquennio si ravvisa un miglioramento generale delle prestazioni dei laboratori del circuito di prova; L'organizzazione di alcuni PT in collaborazione con altri enti italiani ed europei ha permesso una valutazione statistica dei dati più accurata e completa, anche se ha protratto i tempi di elaborazione dei risultati ed il successivo invio del report ai laboratori partecipanti.

I laboratori sono stati invitati ad una rivalutazione globale dei metodi di prova, con particolare attenzione all’incertezza di misura in quanto di fondamentale importanza nei casi di contenzioso.  



Tag associati a questa pagina: Mangimi