Sei in: Home > 5. Obiettivi del PNI e conclusioni > 5b - Importazioni e scambi > Importazioni - Controlli alle frontiere svolti dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Importazioni - Controlli alle frontiere svolti dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

FONTE: Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Controlli alle frontiere svolti dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Capitolo 5b. Analisi Critica e Conclusioni

Anche per il 2018 il livello di coordinamento tra le amministrazioni a vario titolo coinvolte nello sdoganamento dei prodotti di interesse del PNI si può ritenere continuo e soddisfacente. Lo sportello unico doganale, pienamente attivato con riguardo alla documentazione veterinaria e sanitaria da presentare all’importazione, rappresenta un punto di avanguardia dell’amministrazione italiana, pronta per il futuro allargamento di tali procedure a livello comunitario. I canali di comunicazione, costantemente attivati tra Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e Ministero della salute hanno consentito la diffusione agli Uffici doganali periferici delle istruzioni operative connesse ai diversi allerta sanitari (ad es. legati alla peste suina africana o all’afta epizootica nel nord Africa) diramati dal Ministero della Salute.

Sarebbe opportuno riproporre le attività formative organizzate negli anni congiuntamente al Ministero della salute, per specializzare ulteriormente il personale doganale circa le problematiche di carattere sanitario e ad approfondirne la relativa conoscenza normativa, ponendo in essere un ulteriore scambio informativo tra le differenti amministrazioni per la soluzione di criticità emerse nel corso delle attività di controllo.


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 23 luglio 2019


Condividi:

  • Facebook