Ministero della Salute

Relazione annuale al PNI 2017

Data di pubblicazione: 30 giugno 2018

Diossine e PCB in mangimi e alimenti - IZS Abruzzo, Molise

FONTE: Laboratori Nazionali di Riferimento (LNR)

Prove

LNR per le Diossine e i PCB in mangimi e alimenti destinati al consumo umano
IZS Abruzzo e Molise

nel 2017 sono state realizzate le seguenti prove:

Tabella 1

Numero e tipo di laboratori partecipanti che hanno fornito almeno un risultato: 9 sezioni degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali e l’Istituto Superiore di Sanità.

Schema riepilogativo della prova interlaboratorio 2017 in cui si riporta il numero di laboratori partecipanti e, tra parentesi, quelli che hanno ottenuto risultati non soddisfacenti (|z-score| ≥ 3) per i parametri di interesse
Tabella 2

Follow up

Le azioni di follow-up hanno incluso la richiesta ai laboratori partecipanti che hanno ottenuto risultati non accettabili (|z-score| ≥ 3 per WHO-PCDD/F-TEQ, WHO-PCB-TEQ, WHO-PCDD/F-PCB-TEQ, somma analitica di NDL-PCB e congeneri in esame maggiormente rappresentativi presenti nel campione), di compilare un questionario dove riportare le possibili spiegazioni degli scostamenti riscontrati rispetto ai valori attesi e le possibili azioni correttive. Inoltre, i risultati sono stati presentati e discussi con i laboratori partecipanti nell’ambito di un seminario svolto presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale “G. Caporale” (Teramo, 15-16 giugno 2017).

Tabella 3

Numero e tipo di laboratori partecipanti che hanno fornito almeno un risultato: 9 sezioni degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali, 2 Agenzie Regionali Protezione Ambiente e l’Istituto Superiore di Sanità.

Schema riepilogativo della prova interlaboratorio 2017 in cui si riporta il numero di laboratori partecipanti e, tra parentesi, quelli che hanno ottenuto risultati non soddisfacenti (|z-score| ≥ 3) per i parametri di interesse
Tabella 4
*valore di consenso non assegnato per questo parametro

Follow up

Le azioni di follow-up hanno incluso la richiesta ai laboratori partecipanti che hanno ottenuto risultati non accettabili (|z-score| ≥ 3 per WHO-PCB-TEQ, WHO-PCDD/F-PCB-TEQ, somma analitica di NDL-PCB e congeneri in esame maggiormente rappresentativi presenti nel campione), di compilare un questionario dove riportare le possibili spiegazioni degli scostamenti riscontrati rispetto ai valori attesi e le possibili azioni correttive. Inoltre, i risultati saranno presentati e discussi con i laboratori partecipanti nell’ambito di un seminario che si svolgerà presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale “G. Caporale” (Teramo, giugno 2018).

 


Valutazione

Allo scopo di ottenere un’adeguata significatività dei risultati sul piano statistico, nel corso del 2017 il Laboratorio Nazionale di Riferimento (LNR) per le diossine e PCB in mangimi e alimenti destinati al consumo umano, ha proposto agli Istituti Zooprofilattici Sperimentali la partecipazione a due prove interlaboratorio organizzate dal Laboratorio Europeo di Riferimento (EU-RL) di competenza, assicurando così una base ampia di laboratori partecipanti.

La richiesta di partecipazione è stata inviata sia ai laboratori della rete IIZZSS che effettuano analisi di PCDD/F e/o PCB nell’ambito del controllo ufficiale, sia a altri laboratori pubblici coinvolti nell’analisi delle sostanze in esame in alimenti e mangimi al fine di garantire uno standard di qualità che assicuri la comparabilità, sul piano nazionale, dei risultati forniti da ciascun laboratorio.

Alle prove hanno partecipato, fornendo almeno un risultato, 10 laboratori ufficiali italiani al “PT Palm Fatty Acid Distillate 2017” e 12 laboratori al “PT Liver of Cattle 2017”.

La valutazione complessiva dei PT, è stata effettuata considerando gli scostamenti rispetto ai valori di consenso (z-score) per i parametri per cui esiste un limite massimo consentito nella normativa di riferimento ovvero, somma tossicologica (WHO-PCDD/F-TEQ, WHO-PCB-TEQ e WHO-PCDD/F-PCB-TEQ) e somma analitica (NDL-PCB).

Per la matrice distillato di olio di palma, 1 laboratorio ha fatto registrare uno z-score non accettabile (|z-score|>3) per WHO-PCDD/F-PCB-TEQ, 1 laboratorio per WHO-PCDD/F-TEQ e 3 laboratori per somma di NDL-PCB.

Per la matrice fegato bovino, 1 laboratorio ha fatto registrare uno z-score non accettabile (|z-score|>3) per WHO-PCB-TEQ e 1 laboratorio per somma di NDL-PCB.

Ai partecipanti che hanno ottenuto risultati non accettabili (|z-score| ≥ 3), è stato chiesto di compilare un questionario dove riportare le possibili spiegazioni riguardo agli scostamenti riscontrati per i seguenti parametri:

L’obiettivo del questionario è stato quello di individuare le criticità del metodo analitico utilizzato al fine di migliorare le future prestazioni del laboratorio. Tali criticità saranno discusse con i laboratori partecipanti nell’ambito del seminario annuale.

In sintesi, i partecipanti hanno attribuito i risultati non soddisfacenti alle seguenti cause:

È in fase di preparazione il rapporto annuale dettagliato relativo alle prestazioni ottenute dai laboratori ufficiali nazionali nelle due prove interlaboratorio effettuate nel 2017. Tale documento viene annualmente trasmesso al Ministero della Salute e a tutti i laboratori partecipanti.

Nel complesso, l’andamento dei laboratori alle due prove inter-laboratorio organizzate nel 2017 può ritenersi soddisfacente con una percentuale di risultati non accettabili relativamente bassa e limitata, in particolare, alla classe di composti PCB non diossina-simili per la quale il 18% dei risultati sono da ritenersi non accettabili.

Il Laboratorio Nazionale di Riferimento continuerà a promuovere la partecipazione dei laboratori ufficiali nazionali alle prove interlaboratorio organizzate dall’EU-RL nel 2018, verificando in modo particolare le prestazioni dei laboratori che hanno ottenuto risultati non soddisfacenti nel 2018.

Il LNR svolgerà, nel corso del seminario previsto per giugno 2018, un corso di formazione destinato ai laboratori ufficiali italiani, sull’applicazione del “Guidance Document on the Estimation of LOD and LOQ for Measurements in the Field of Contaminants in Feed and Food” e del “Guidance Document on Measurement Uncertainty for Laboratories performing PCDD/F and PCB Analysis using Isotope Dilution Mass Spectrometry”; tali documenti sono stati inclusi nei regolamenti Reg. (UE) 2017/644 e Reg. (UE) 2017/771.



Tag associati a questa pagina: MangimiSicurezza alimentare