Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3B - Sanità animale > Streptococcus agalactiae - Piano di sorveglianza nel latte alla stalla (Lombardia)

Streptococcus agalactiae - Piano di sorveglianza nel latte alla stalla (Lombardia)

FONTE: Regione Lombardia

Piano di sorveglianza per Streptococcus agalactiaenel latte alla stalla

Capitolo 3b. Interventi per il miglioramento del sistema dei controlli

(Allegato alla Dec. 2008/654/CE punto 9.4.2)

In banca dati regionale la qualifica raggiunta dall’allevamento viene registrata dai competenti servizi veterinari all’atto dell’acquisizione degli esiti:

Le qualifiche previste sono:

  • Allevamento negativo:allevamento riproduzione latte  con tre prelievi negativi sul latte di massa per streptococcus agalactiae. I prelievi devono essere consecutivi ed effettuati   a distanza di almeno tre mesi.
  • Allevamento indenne: allevamento riproduzione latte con sei campioni negativi, effettuati sul latte di massa almeno a distanza di tre mesi. E controllo finale (con esito negativo) sul latte dei singoli capi in lattazione (quattro quarti ) presenti in azienda.
  • Allevamento positivo allevamento riproduzione latte con un prelievo sul latte di massa con esito positivo.
  • Allevamento stato sanitario non disponibile : allevamento senza analisi effettuate sul latte di massa nei confronti dello streptococcus agalactiae
  • La qualifica verrà riportata automaticamente sul modello di accompagnamento degli animali in caso di vendita.

Questo aspetto è stato sottolineato nella attività di formazione degli operatori e quindi dovrebbe essere alla base di scelte consapevoli anche se gli aspetti relativi alla sanità della mammella non sono così attenzionati da parte degli allevatori.


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2018


Condividi:

  • Facebook