Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3B - Laboratori nazionali di riferimento > Echinococcosi - IZS Sardegna

Echinococcosi - IZS Sardegna

FONTE: Laboratori Nazionali di Riferimento (LNR)

Laboratorio Nazionale di Riferimento per l’Echinococcosi
IZS della Sardegna

Nel 2017 sono state realizzate le seguenti attività:

  1. Circuito Interlaboratorio EuropeoPartecipazione al  Proficiency test on “Detection of  Echinococcus spp. adult worms in the intestinal mucosa of definitive host” organizzato dall’European Union Reference Laboratory for Parasites dell’ISS (Director E. Pozio).
  2. Conduzione del proficiency test (PT) per la prova di “Amplificazione del gene cal per l’identificazione di  Echinococcus granulosus sensu stricto”, metodo di prova identificato con la sigla CeNRE/09 rev 01.


Circuito Interlaboratorio Europeo

Partecipazione al  Proficiency test on “Detection of  Echinococcus spp. adult worms in the intestinal mucosa of definitive host” organizzato dall’European Union Reference Laboratory for Parasites dell’ISS (Director E. Pozio).

Matrici: Mucosa intestinale di ospite definitivo

Analiti: Vermi adulti

Luogo e periodo di svolgimento: Lab. Nazionale di Riferimento Echinococcosi ( Lab Code E 27) dal 22 Marzo al 05 Aprile 2017

Numero e tipo di laboratori partecipanti: 24 Laboratori Nazionali di Riferimento di diversi stati membri.

Follow up:  La tecnica identificata è stata quella della sedimentazione e conta (SCT) per la diagnosi parassitologica di Echinococcus spp. da necroscopia raccomandata dal Terrestrial Manual OIE. Sono pervenuti 3 campioni (EG 70, EG 71, EG 72) di cui uno identificato come negativo e due positivi con  5/8  e 19/25 vermi. Il PT è stato eseguito dal Dott. Toni Piseddu e la valutazione finale è stata: POSITIVE.


Proficiency Test 2017: Report

Conduzione del proficiency test (PT) per la prova di “Amplificazione del gene cal per l’identificazione di  Echinococcus granulosus sensu stricto”, metodo di prova identificato con la sigla CeNRE/09 rev 01.

Il metodo utilizzato per il proficiency test 2017 è stato scelto, implementato, validato dal CeNRE e accreditato nel mese di Giugno 2017. L’assicuratore di qualità ha provveduto all’invio ai laboratori coinvolti nel proficiency test 2017 il metodo di prova CeNRE/09 in gestione controllata.

Matrici: liquido cistico prelevato da organi di ospiti intermedi infestati”

Analiti: DNA

Luogo e periodo di svolgimento: diverde sedi dei laboratori partecipanti dal 16 novembre al 18 dicembre

Numero e tipo di laboratori partecipanti:

  1. Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta
    Lab. Microbiologia Molecolare e Analisi Genomiche    
    Via Bologna 148 -10154  TORINO
  2. Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
    Laboratorio di Parassitologia, Diagnostica specialistica e istopatologia.
    Viale dell'Università, 10 - 35020 LEGNARO (PD)
  3. Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e Toscana
    Staff Biotecnologie
    Via Appia Nuova, 1411- 00178 ROMA (Capannelle)
  4. Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna-Struttura Complessa Diagnostica territoriale di Oristano
    Laboratorio di Sierologia 
    Via Atene, Z.I. 09170 ORISTANO     
  5. Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia
    Laboratorio di Parassitologia
    Via G. Marinuzzi, 3 - 90129 PALERMO
  6. Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e Marche
    Laboratorio di diagnostica
    Via Salvemini 1,  06126 PERUGIA

Follow up: 

I campioni da inviare ai laboratori sono stati codificati con un numero da 1 a 3: per ciascun laboratorio si è deciso di inviare un campione positivo per la presenza di DNA estratto da protoscolici di Echinococcus granulosus  e due negativi.

I campioni sono stati identificati, etichettati e separati. Per assicurare la spedizione in contemporanea per tutti i laboratori destinatari, i campioni sono stati stoccati nel freezer -20°C  (apparecchio di processo 09PZ/CNT/01) fino al momento della presa in consegna da parte della ditta di logistica.  La stabilità dei campioni di DNA è elevata, tuttavia verrà raccomandato ai laboratori aderenti al PT il controllo della temperatura al momento dell’apertura del contenitore e la conservazione a temperatura di refrigerazione.

Il CeNRE si avvale della convenzione stipulata dall’IZS Sardegna con la ditta Xph Espress handling S.r.l. di Cagliari. Il gruppo di lavoro ha gestito la preparazione del campione fino alla chiusura del contenitore primario e secondario, mentre la chiusura del collo e le fasi di trasporto fino alla consegna ai laboratori destinatari sono stati gestiti sotto  la responsabilità della ditta di logistica.

L’idoneità è stata  data ai laboratori che hanno rilevato correttamente la presenza/assenza del DNA di E. granulosus s.s.. L’analisi delle prove è di carattere qualitativo. La concentrazione di DNA utilizzata nei “campioni positivi” distribuiti con il test è stata  di 1ng/µl, in quanto, così come dettagliato nell’istruzione di validazione CeNRE I/06 “Metodo di prova CeNRE/09: validazione, riesame dei risultati e prestazioni del laboratorio” la sensibilità analitica del campione con suddetta concentrazione risulta ottimale.  Per i laboratori che trasmettono risultati difformi dall’esito determinato è prevista una comunicazione di non conformità e la possibilità di rivedere e correggere le procedure tecniche in una seconda e ultima prova.

Tutti i laboratori aderenti al PT nell’anno 2017 hanno comunicato gli esiti del proficiency test e le informazioni richieste nei moduli inviati. Nei laboratori partecipanti al PT, nel 2016 sono stati analizzati in tutto 62 campioni per echinococcosi. Nei 4 laboratori lavorano attualmente 10  laureati e 14 tecnici; tutti i laboratori sono accreditati in base alla ISO/IEC 17025:2005.  Al momento non esistono prove accreditate per la diagnosi di larve e adulti di Echinococcus spp. negli ospiti intermedi e definitivi.

Tabella

Discussione:

Il proficiency test è stato elaborato sulla simulazione di un campionamento di organi da ospiti intermedi e sulla successiva analisi degli stessi seguendo il metodo di prova CeNRE/09 rev. 01.  Il laboratorio nazionale di riferimento ha provveduto alla preparazione di sei gruppi di 3 campioni anonimi siglati da 1 a 3  per la conduzione di un test qualitativo. I risultati delle analisi qualitative vengono valutati in base alla concordanza/discordanza con il risultato atteso. La tecnica appropriata per la valutazione del test è la comparazione dei risultati dei partecipanti con i valori assegnati: se sono identici la performance è accettabile,  se non sono identici è necessario un giudizio degli esperti per determinare l’idoneità della prova e del risultato. E’ stato previsto che in alcune situazioni il proficiency test  provider possa  riesaminare i risultati dei partecipanti e determinare che il campione o la prova non siano adeguati per la valutazione o che il valore assegnato non sia corretto. Per tutte le prove testate le valutazioni del proficiency test 2017 sono risultate positive

Criticita’:

Nell’edizione 2017 del PT si sono rilevate alcune criticità dovute al cambiamento del metodo di prova da testare, 2 laboratori coinvolti hanno riscontrato problemi nel reperimento in tempi brevi dei reagenti e pertanto non hanno potuto eseguire le prove entro i termini. Pertanto si è deciso di posticipare la scadenza per l’esecuzione delle prove.


Data di pubblicazione: 30 giugno 2018

Tag associati a questa pagina: Zoonosi


Condividi:

  • Facebook