Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3A - Benessere animale > Benessere degli animali durante la macellazione

Benessere degli animali durante la macellazione

FONTE: Ministero della Salute

Benessere durante la macellazione - Controlli svolti

Capitolo 3A. Azioni Correttive

A seguito delle non conformità riscontrate, i servizi veterinari hanno adottato diversi provvedimenti atti a risolvere tali irregolarità:

  • Sono stati controllati 1392 impianti di macellazione di ungulati ai sensi del Regolamento CE 1099/2009 e 158 sono risultati non conformi a cui hanno seguito 268 prescrizioni e 24 sanzioni. Le non conformità hanno interessato:
    • programma e gestione del benessere animale alla macellazione;
    • programma e gestione della manutenzione degli strumenti per l’immobilizzazionee lo stordimento degli animali;
    • strutture e attrezzature;

    Tuttavia, si sottolinea che rispetto all’anno precedente le non conformità strutturali dei macelli hanno subito un sensibile aumento mentre le altre attività sopra menzionate hanno subito un decremento.

  • Sono stati controllati 46 impianti di macellazione di selvaggina allevata, ai sensi del Regolamento CE 1099/2009; 81 controlli sono stati eseguiti utilizzando la chek list e non è stata rilevata alcuna non conformità rispetto allo scorso anno. Da ciò si deduce che le precedenti prescrizioni sono state ottemperate.
  • Sono stati controllati 160 impianti di macellazione di avicunicoli(stabilimenti riconosciuti Reg. 853/2004) e di questi 18 sono risultati non conformi alla normativa con 33 irregolarità, cui hanno seguito 19 prescrizioni e 2 sanzioni. Le non conformità hanno riguardato soprattutto:
    • il programma di benessere alla macellazione;
    • i requisiti delle strutture e la manutenzione degli strumenti per l’immobilizzazione e lo stordimento degli animali.
  • Sono stati controllati 145 impianti di macellazione di avicunicoli (impianti registrati Reg. 852/2004) e di questi 1 è risultato non conforme alla normativa con 1irregolarità e 1 prescrizione. Dai dati inviati si rileva un aumento delle strutture controllate e un sensibile aumento dei controlli effettuati con la check list.
  • Sono stati controllati 20 allevamenti di animali da pelliccia e solamente 1 impianto è risultato non conforme alla normativa con 1 irregolarità sulla manutenzione degli strumenti per l’immobilizzazione e lo stordimento, cui ha seguito 1 prescrizione. La situazione rispetto allo scorso anno rimane invariata.


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2018


Condividi:

  • Facebook