Sei in: Home > 2. Risultati > Sanità animale > West Nile Disease - Piano nazionale di sorveglianza

West Nile Disease - Piano nazionale di sorveglianza

FONTE: Ministero della Salute

West Nile Disease – Piano di sorveglianza nazionale

Capitolo 2. Risultati

Sorveglianza entomologica: nel corso del 2016, il CESME ha confermato 78 positività alla PCR per WND su 78 pool di zanzare catturate in Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte. Le analisi condotte hanno dimostrato l’appartenenza del ceppo virale al Lineage 2. Il Lineage 1 è stato riscontrato in un pool di zanzare in provincia di Piacenza.

Figura 2

Sorveglianza negli equidi: nel corso del 2017, il CESME ha confermato 50 focolai di WND negli equidi nelle regioni Lazio, Veneto, Toscana, Sardegna e Piemonte.

Figura 3

Sorveglianza uccelli bersaglio: nel corso del 2017, il CESME ha confermato 45 positività alla PCR per WND, su organi di 22 gazze e 23 cornacchie catturate in Emilia Romagna, Piemonte, Sardegna e Lombardia. Le analisi condotte hanno dimostrato l’appartenenza del ceppo virale al Lineage 2 in tutte le regioni.

Figura 4

Sorveglianza uccelli selvatici : nel corso del 2017, il CESME ha confermato 25 positività alla PCR per WND, su organi di 25 uccelli selvatici in Emilia Romagna, in Sardegna e in Veneto. Le analisi condotte hanno dimostrato l’appartenenza del ceppo virale al Lineage 2.

Figura 5

 


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2018


Condividi:

  • Facebook