Sei in: Home > 5. Obiettivi del PNI e conclusioni > 5b - Alimenti > Controlli ufficiali sulle produzioni di qualità

Controlli ufficiali sulle produzioni di qualità

FONTE: Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

Controlli ufficiali sulle produzioni di qualità

Capitolo 5b. Analisi Critica e Conclusioni

Nel corso del 2015, nonostante il perdurare delle restrizioni finanziarie imposte della spending review all’intera Pubblica Amministrazione, gli obiettivi prefissati in fase di programmazione sono stati ampiamente raggiunti.

Alle produzioni di qualità regolamentata è stata dedicata una quota importante dell’attività di controllo svolta, nel complesso in coerenza con quanto preventivato in fase di programmazione.

Prodotti da agricoltura biologica - Il livello di realizzazione dei controlli nel settore delle produzioni biologiche è stato lievemente inferiore al programmato (controlli 93,1%, campioni analizzati (95,4%), ma ha compreso anche la prosecuzione degli accertamenti relativi a una rilevante contraffazione nell’ambito dell’Operazione Vertical Bio- fase 3, riportata nel capitolo dei mangimi.

Prodotti a DOP, IGP e STG (esclusi i vini e gli oli di oliva) - Relativamente all’attività sui prodotti a DOP, a IGP e STG, gli indicatori dell’attività realizzata rispetto al programmato mostrano il superamento degli obiettivi programmati (controlli +102,1%, campioni analizzati +109,0%).

Vini a DO (vini a DOCG, a DOC) e a IGT) - I controlli svolti nel settore dei vini a D.O. e a IGT sono stati quantitativamente coerenti con gli obiettivi prefissati (98,1% dei controlli programmati; 103,9% dei campioni previsti).


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2016


Condividi:

  • Facebook