Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3b - Laboratori nazionali di riferimento > Mangimi - Laboratorio Nazionale di Riferimento per le proteine animali nei mangimi

Mangimi - Laboratorio Nazionale di Riferimento per le proteine animali nei mangimi

FONTE: Laboratori Nazionali di Riferimento (LNR)

Laboratorio Nazionale di Riferimento delle proteine animali trasformate  nei mangimi
IZS Piemonte, Liguria e Val d'Aosta

Nel 2015 sono stati svolti i seguenti proficiency test:

  1. PT per la verifica del metodo microscopico per il riconoscimento della presenza di costituenti animali nei mangimi secondo la metodica ufficiale, come riportato nel Regolamento (UE) 51/2013.
  2. PT per la ricerca di DNA di ruminante nei mangimi secondo il Regolamento (UE) 51/2013 e SOP del EURL AP collegate

1. PT metodo microscopico per il riconoscimento della presenza di costituenti animali nei mangimi secondo il Regolamento (UE) 51/2013.

Contrariamente al precedente PT in questo studio si è deciso di utilizzare dei mangimi commerciali negativi e mangimi commerciali per pesci che sono stati successivamente contaminati ad hoc con proteine animali trasformate di varie specie a diverse concentrazioni. Sono stati preparati 10 mangimi (3 negativi, 2 addizionati con il 2% di latte, 1 addizionato con 1% di sangue, 2 addizionati con 0.5% di PAT di pesce e 2 mangimi per pesci addizionati con 0.5% di PAT di bovino). Le sequenze sono state formulate in modo che ognuna di loro contenesse 5 mangimi negativi alla microscopia, 2 mangimi positivi per pesce e 2 mangimi positivi per pesce e animale terrestre e 1 positivo per sangue di animale terrestre per un totale di 10 campioni da sottoporre ad analisi. Tutti i campioni sono stati sottoposti a 10 analisi microscopiche per verificarne l’effettiva contaminazione ad esame in PCR. Non sono state riscontrate anomalie di nessun tipo.

Durante l’esecuzione della prova alcuni lettori hanno commesso errori nell’identificazione del sangue, riconducibili probabilmente alla difficoltà nell’utilizzo del reagente TMB/H2O2. Mentre gli errori commessi sulla specie acquatica sono stati commessi prevalentemente da un unico laboratorio.

Proficiency test 1

Risultati delle performances dei laboratori in base ai valori di accuratezza consolidata
PT 1 - Risultati delle performances

Analisi critica: in generale, la rete dei laboratori ufficiali ha dimostrato una buona competenza. Rimane qualche problema sulla determinazione del sangue, cosa di cui peraltro si è a lungo parlato nel corso dell’ultimo workshop, spiegando bene come fare e come refertare, ma che non è stato recepito da tutti.

I problemi maggiori riguardano i laboratori privati: a fronte di numerose richieste di partecipazione al PT da parte di laboratori privati, solo 6 si sono effettivamente iscritti e di questi solo 3 hanno inviato i risultati.  Il laboratorio 24 ha commesso 6 errori su 10 campioni, dimostrando problemi consistenti. Ricordo che il sistema dell’autocontrollo è fondamentale per il corretto rispetto del feed ban; tutti i laboratori che hanno inviato manifestazione di interesse risultano accreditati per questa prova; di fatto registriamo una lacuna che vorremmo evidenziare, anche allo scopo di fornire alle Regioni uno strumento in più per le audit presso i laboratori privati. Per questa ragione, abbiamo informato le Regioni competenti e l’Ufficio VII del Ministero dei risultati dei laboratori privati.

2. PT per la ricerca di DNA di ruminante nei mangimi secondo il Regolamento (UE) 51/2013 e SOP del EURL AP collegate

Quest’anno il EURL AP non ha dato la disponibilità alla preparazione dei campioni pertanto non potendo escludere eventuali cross-contaminazioni in fase di preparazione dei campioni, il presente studio non aveva lo scopo di testare le abilità dei laboratori ufficiali italiani, bensì di dare loro la possibilità di esercitarsi nell’applicazione della metodica in real-time PCR per la determinazione del DNA di ruminante, come riportato nel Regolamento (UE) 51/2013 e nelle SOP ad esso collegate. Tuttavia è stata comunque fornita una valutazione statistica dei risultati.

I set di campioni per l’esecuzione di questa esercitazioni sono quindi gli stessi utilizzati per il PT metodo microscopico. La partecipazione era su base volontaria.
Proficiency test 2

Risultati delle performances dei laboratori in base ai valori di accuratezza, specificità e sensibilità
PT 2 - Risultati

Criticità

Muovendoci a piccoli passi, nel 2015 questo NRL  ha proposto un’esercitazione per la metodica in Real Time PCR  per la determinazione del DNA di ruminante nei mangimi. Negli anni precedenti il Laboratorio Europeo EURL AP ci aveva fornito sei set di campioni per l’esecuzione di questa prova da distribuire ai laboratori italiani, ma nel 2015 ha destinato questi campioni ad NRL di altri Stati Membri che ne avevano fatto richiesta.

Questo NRL ha richiesto l’adeguamento dei locali per la parte di biologia molecolare, non possiamo garantire di essere in grado di preparare campioni adatti ad un PT in PCR già per il 2016, ma stiamo lavorando per riuscire a minimizzare i rischi di cross contaminazioni durante la preparazione di un numero notevole di campioni


Data di pubblicazione: 30 giugno 2016

Tag associati a questa pagina: Mangimi


Condividi:

  • Facebook